Il “Re Leone” pronto a lasciare la Russia per il “bis” in Spagna: addio di Guardiola lo spinge verso i blaugrana

Samuel Eto'o

Samuel Eto’o potrebbe tornare al Barcellona! La notizia, clamorosa, arriva direttamente dalla capitale catalana, precisamente da El Mundo Deportivo.

Martedì il 31enne attaccante camerunese, ex Inter, ora all’Anzhi, è stato a Barcellona, dove ha incontrato alcuni ex compagni di squadra, ai quali è rimasto molto legato, come Xavi, Puyol e Valdes.

L’elemento decisivo, per un ritorno di Eto’o nella squadra in cui ha militato fra il 2004 e il 2009, vincendo tutto, va ricercato nell’assenza di Pep Guardiola sulla panchina blaugrana, a partire dalla prossima stagione. Guardiola è il tecnico che meglio ha saputo sfruttare le qualità offensive di Eto’o, ma è anche lo stesso tecnico che chiese al Barcellona di cedere Eto’o, nel 2009, perché lo riteneva ormai pago di vittorie e perché pensava che Zlatan Ibrahimovic potesse integrarsi meglio con Lionel Messi (e, in entrambe le valutazioni, Guardiola sbagliò).

Ora Guardiola non c’è più e il Barcellona, nell’ultima stagione, ha avuto soprattutto un difetto, evidenziato in particolare nella doppia semifinale di Champions League contro il Chelsea, il difetto di riuscire a concretizzare poco (o niente), in alcune occasioni, la grande mole di gioco sviluppata. E chi meglio di un attaccante da 273 gol in 522 gare in carriera potrebbe porre rimedio a questo difetto?

Per ora la certezza, riferisce El Mundo Deportivo, è che Eto’o tornerebbe volentieri al Barcellona, e che si sarebbe addirittura offerto. Ora spetta al Barça muoversi: al momento gli obiettivi sono altri (Van Persie su tutti), ma se questi non fossero raggiungibili (su Van Persie, ad esempio, il City è in vantaggio), l’ipotesi del clamoroso ritorno di Eto’o in blaugrana inizierebbe ad assumere contorni concreti.

© Riproduzione Riservata

Commenti