Alex si congeda dopo 19 anni dalla Juve e sul suo sito ufficiale regala ai fans l’ennesima grande emozione

Alex Del Piero

Alessandro Del Piero, bandiera della Juventus, ha scritto ufficialmente la parola fine sulla propria storia con la “Vecchia Signora”.

Se qualcuno, prima della gara con l’Atalanta, pensava ancora a un possibile prolungamento del contratto tra il giocatore trentasettenne e la società torinese, al 60′ si sarà sicuramente convinto che quella di domenica prossima a Roma sarà l’ultima di “Pinturicchio” in bianconero.

Il giocatore, numero dieci che come e più di altri storici suoi predecessori è entrato nei cuori dei tifosi, con quella di Coppa Italia contro il Napoli raggiungerà le 705 presenze con la maglia della Juventus, qualcosa di veramente unico. Il giocatore, con un comportamento sempre professionale e mai sopra le righe, chiude così nel migliore dei modi, e lo ha fatto anche domenica scorsa con un gol dei suoi e con il giro di campo finale che ha commosso tutti, l’amico di mille battaglie Gigi Buffon compreso.

Alex, rivolgendosi a tutti i suoi tifosi, ha dedicato una lettera aperta apparsa sul suo sito ufficiale intitolata “Di più, niente” che di seguito è doveroso riportare per come il numero dieci bianconero l’ha voluta indirizzare così, a tutti:

“Più di otto scudetti, più di una promozione dalla Serie B, Più di una Coppa Italia (e speriamo due). Più di tutto… C’è quello che mi avete regalato in questi 19 anni. Più di ogni altra cosa, oggi riesco soltanto a dirvi: GRAZIE“.

“Più di 8 scudetti.
Più di una promozione dalla serie B.
Più di una Coppa Italia (e speriamo due).
Più di 4 supercoppe italiane.
Più di una Champions League.
Più di una Supercoppa europea.
Più di una Coppa Intercontinentale.
Più del gol alla Fiorentina.
Più di un gol alla Del Piero.
Più del gol a Tokyo.
Più delle mie lacrime.
Piuù del gol a Bari.
Più di un gol al volo di tacco nel derby.
Più di un gol per l’Avvocato.
Più della linguaccia contro l’Inter.
Più dell’assist a David.
Più del gol numero 187.
Più del gol alla Germania.
Più di Berlino.
Più del gol al Frosinone.
Più del titolo di capocannoniere in B.
Piuùdel titolo di capocannoniere in A.
Più della standing ovation al Bernabeu.
Più di 704 partite con la stessa maglia.
Più di 289 gol.
Più di una punizione che vuol dire Scudetto.
Più del gol all’Atalanta.
Più di ogni record.
Più della maglia numero 10 con il nome Del Piero.
Più della fascia di capitano.

Più di tutto… C’e’ quello che mi avete regalato in questi 19 anni.

Sono felice che abbiate sorriso, esultato, pianto, cantato, urlato per me e con me. Per me nessun colore avrà tinte più forti del bianco e nero. Avete realizzato il mio sogno. Più di ogni altra cosa, oggi riesco soltanto a dirvi: GRAZIE. Sempre al vostro fianco. Alessandro“.

[youtube]http://www.youtube.com/watch?v=oUlvV5w77dc[/youtube]

© Riproduzione Riservata

Commenti