L’ex direttore della sede centrale dell’Ufficio Postale di Giardini Naxos era già finito in manette per peculato. I Carabinieri l’hanno sorpreso fuori dalla sua abitazione

Carabinieri in azione

I Carabinieri della Compagnia di Taormina di Taormina hanno arrestato nelle scorse ore, in flagranza di reato per evasione, Marcello Intelisano, 55 anni, di Castelmola.

Nel corso di un servizio di controllo del territorio a Castelmola, dove l’uomo risiede, i militari dell’Arma hanno sorpreso Intelisano mentre si trovava fuori dalla propria abitazione dove stava scontando gli arresti domiciliari dal mese di febbraio, perché ritenuto responsabile di peculato e simulazione di reato.

L’arresto è avvenuto nella serata di lunedì scorso, nelle stesse ore in cui a Castelmola erano in corso le operazioni di spoglio delle elezioni amministrative.

Il 6 febbraio 2012, i Carabinieri di Giardini Naxos, a conclusione di un’articolata attività investigativa, avevano tratto in arresto Intelisano, ex direttore della sede centrale dell’Ufficio Postale di Giardini Naxos, ritenuto responsabile di peculato e simulazione di reato per essersi indebitamente appropriato di oltre 190 mila euro, nonché per aver simulato di essere stato ripetutamente vittima di episodi di natura estorsiva per mascherarne l’ammanco.

Nelle scorse ore, alla luce dell’avvenuta flagranza del reato di evasione, Marcello Intelisano è stato tratto in arresto e, dopo le formalità di rito, i militari lo hanno condotto presso l’abitazione, in attesa di essere giudicato nel corso dell’udienza che si terrà con rito direttissimo presso il Tribunale di Messina.

© Riproduzione Riservata

Commenti