La consigliera regionale contro l’ex premier: “è solo un culo flaccido e basta, non mi ha difesa come doveva”

Nicole Minetti

Continuano le pubblicazioni audio delle nuove intercettazioni emerse sul Rubygate.

Stavolta è emersa l’intercettazione di una telefonata tra Silvio Berlusconi e Nicole Minetti risalente al 29 ottobre 2010.

I due parlano in modo esplicito del rilascio di Ruby dall’ormai nota questura milanese nella notte tra il 27 e 28 maggio 2010, in seguito alla “telefonata di Berlusconi”, e dell’affidamento della ragazza alla consigliera lombarda. Vicende sulle quali la magistratura sta ancora facendo chiarezza nell’ambito del “processo Ruby”.

Le intercettazioni in questo caso riguardano anche Marysthell Garcia Polanco, altra ragazza che frequentava Arcore.

Ma in questo caso è più interessante (se così si può dire) soffermarsi su un’altra telefonata, che è quella che vi proponiamo, datata gennaio del 2010: la Minetti si sfoga al telefono contro Berlusconi e minaccia di rivoltarsi contro di lui.  

“Un vecchio, un pezzo di merda, un culo flaccido”. E’ l’ira di Nicole Minetti, consigliera regionale lombarda e stabilmente organizzatrice e intrattenitrice delle feste ad Arcore, con la segretaria Clotide Strada.

Quest’ultima le dice: “cerca di svincolarti, l’uomo ti usa e continuerà ad usarti. Più ti svincoli dal presidente e dal fatto che eri la sua igienista e molte più opportunità avrai…”. La consigliera, a sua volta, aggiunge: “mi vorrebbe far fare la segretaria di partito. Ma d’altronde la Carfagna e la Prestigiacomo insegnano…”.

Nella telefonata sembra proprio che la Minetti abbandoni la nave e immagini di essere intercettata, attenta a scandire bene le parole perche vengano sentite bene…

[youtube]http://www.youtube.com/watch?v=kDxUqzBp1tc[/youtube]

© Riproduzione Riservata

Commenti