Il presidente della Repubblica esorta tutti i partiti a rinnovarsi per evitare che si diffonda nel Paese “cieca sfiducia”: “non ci può essere spazio per i demagoghi”

Giorgio Napolitano

I partiti devono ritrovare slancio ideale e non ci si deve abbondonare alla “cieca sfiducia”, lasciando spazio a “qualche demagogo di turno”. Il presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, ha lanciato un appello al rinnovamento dei partiti, necessario per fermare l’avanzata della “demagogia”, dell’antipolitica.

A Pesaro per i festeggiamenti per il 25 Aprile a Pesaro, il capo dello Stato ha invitato a riflettere sul valore che i partiti hanno avuto in passato prima di “scagliarcisi contro”.

I partiti facciano la propria parte, si rinnovino per non dare fiato alla cieca sfiducia contro i partiti e a qualche demagogo di turno – ha detto Napolitano nel suo intervento -. Ci si fermi a ricordare e a riflettere” su quello che hanno rappresentato la politica e i partiti nel passato, ai tempi della liberazione dal nazifascismo “prima di scagliarcisi contro”.

La politica, i partiti – ha aggiunto il Capo dello Stato – debbono rinnovandosi decisamente fare la loro parte nel cercare di concretizzare risposte ai problemi più acuti, confrontandosi fattivamente con il governo fino alla conclusione naturale della legislatura. Debbono fare la loro parte le istituzioni, dal Parlamento e dal governo nazionale ai Comuni, per altro condizionati oggi da gravi ristrettezze”.

© Riproduzione Riservata

Commenti