La donna era scomparsa l’11 aprile nel milanese, dopo aver ricevuto l’anello di fidanzamento dal compagno

Loretta Mansueto

E’ stata ritrovata a Palermo Loretta Mansueto, la 38enne sparita da casa l’11 aprile dopo aver ricevuto l’anello di fidanzamento dal compagno.

La scomparsa era avvenuta nel milanese, quel giorno in cui uscì di casa dal suo appartamento a Rozzano.

Il ritrovamento segue una lunga serie di avvistamenti, ma per gli inquirenti, che avevano già sospeso le ricerche, si sarebbe trattato di un allontanamento volontario. La donna al momento si trova in una caserma dei carabinieri del capoluogo siciliano.

La donna – come riportato da Tgcom24 – era in stato confusionale ed è stata riconosciuta da una pattuglia. I Carabinieri l’hanno quindi accompagnata al comando provinciale dell’Arma per il riconoscimento. Già nei giorni scorsi erano arrivate alcune segnalazioni di cittadini che avevano visto la Mansueto in Sicilia.

In particolare Loretta era stata notata da alcuni testimoni nei pressi della stazione ferroviaria di Capo d’Orlando, il 13 aprile, mentre gettava per strada il portafogli con i documenti, poi ritrovati.

Sarebbe stata dunque una fuga volontaria, ma la donna, visitata da un medico non ha saputo spiegare i motivi del suo allontanamento.

Loretta Mansueto era uscita di casa di mattina presto lo scorso 11 aprile lasciando nell’armadio la borsa con le poche carte che le servivano per il lavoro di contabile alla “Er consulting” di Pero. Aveva anche abbandonato l’Alfa Romeo Mito bianca in un parcheggio a due passi dall’ufficio.

© Riproduzione Riservata

Commenti