L’attore siciliano: “mi hanno tagliato scene e rimborsi dei giorni di lavoro per il film “To Rome With Love”. Sono rimasto male ma spero almeno di essere nel dvd”

Nino Frassica

Non nasconde la sua delusione e l’amarezza umana e professionale.

Nino Frassica era stato scelto come molti altri attori italiani per recitare in To Rome With Love di Woody Allen, ma le sue scene sono state tagliate, e non solo quello. L’attore ha raccontato come sono andate le cose con il regista americano, venuto a Roma per girare il suo film, e si è sfogato ai microfoni dell’Alfonso Signorini Show su Radio Monte Carlo

Le scene girate da Frassica sarebbero state eliminate in fase di montaggio. “Io sono una delle vittime. Allen ha girato due ore in più e poi le ha dovute togliere. Sono rimasto male, ma fa parte del gioco”.

Il maresciallo di Don Matteo ha raccontato che ci sono “tantissime vittime” come lui. “Mi hanno assicurato che quando si farà il dvd ci saranno anche, negli extra, le scene tagliate. Adesso la mia speranza è quella di non essere tagliato anche dalle scene tagliate”. Quando Signorini però gli ha chiesto se almeno le giornate di lavoro fatte gli fossero state pagate, Frassica ha risposto di no: “Me le hanno tagliate. Nessuno ha trattato perché quando ti chiama Woody Allen … Diciamo che più alta è la qualità, meno importante è il pagamento”.

Oltre a non vedersi nel film già in vetta al box office per gli incassi, Frassica ha detto di aver dovuto interrompere le vacanze per tornare a Roma a girare: “Ho interrotto le mie pochissime vacanze, ho girato il 16 agosto, con un Catania-Roma, Roma-Catania, però l’ho conosciuto, ho recitato con lui”. Decisamente meglio che a lui è andata agli altri italiani che hanno una parte in To Rome With Love, come Roberto Benigni, Alessandra Mastronardi, Antonio Albanese, Alessandro Tiberi, Flavio Parenti e Riccardo Scamarcio, alcuni anche bella corposa.

© Riproduzione Riservata

Commenti