Il bomber camerunense destinato clamorosamente a tornare in maglia nerazzurra: è stanco della Russia e rivuole il calcio europeo. Ma c’è la concorrenza del Psg 

Samuel Eto'o

Aveva cercato nel gennaio scorso di tornare all’Inter per qualche settimana in prestito. Non se ne fece niente, ma ora Samuel Eto’o potrebbe presto vestire nuovamente la maglia che lasciò l’estate scorsa quando accettò la principesca offerta dell’Anzhi. E stavolta la formula non sarebbe quella del prestito invernale nè dunque l'”affitto” per tre mesi.

I nerazzurri, secondo indiscrezioni di queste ore, stanno pensando seriamente all’opportunità di riprendere l’attaccante camerunense, facendo cassa con la cessione di Wesley Sneijder, destinato agli stessi russi dell’oligarca Keirimov o al Manchester United.

Problema: i nerazzurri non sono gli unici in Europa ad essere interessati al centravanti. Fortissimo è il pressing del Paris Saint Germain che, secondo Marca, avrebbe già avviato un contatto con l’entourage del giocatore.

Il quotidiano spagnolo parla di un colloquio avvenuto l’8 aprile scorso fra Jean-Claude Blanc, direttore generale delegato del Paris Saint-Germain, e l’ex giocatore di Barcellona e Inter, a margine della gara tra il PSG e l’Olympique Marsiglia. L’ostacolo al trasferimento del giocatore trentunenne è legato all’ingaggio: Eto’o in Daghestan guadagna 20 milioni l’anno. Chi potrà accontentarlo?

[youtube]http://www.youtube.com/watch?v=ulM2JEyfdPk[/youtube]

© Riproduzione Riservata

Commenti