“Documento di tagli ad enti inutili. Accantonamenti negativi per 12 mln e norme importanti per la crescita”

Raffaele Lombardo

C’erano tutti gli assessori, quasi fosse l’ultima cena. Alla presidenza della Regione, il presidente Raffaele Lombardo incontrando i giornalisti per spiegare la ratio della finanziaria di tagli, contenimenti di spesa e sacrifici, “doverosi e utili”, ha voluto accogliere così la stampa: “stretto” in mezzo a tutti gli assessori della sua giunta.

“E’ l’ultimo atto importante di questa esperienza di governo”, ha detto il governatore prendendosi però ancora il gusto di tirare in là nel tempo l’attesa di chi si aspetta ormai a breve l’annuncio delle sue dimissioni.

“Il Presidente della Regione non sarà sfiorato da un verdetto – dice Lombardo – valuteremo con i nostri alleati e le posizioni sono simili. Insieme definiremo la nostra linea. La scelta non sarà condizionata dalle vicende giudiziarie che mi riguardano”.

Poco prima a Palazzo dei Normanni, in una conferenza stampa, il capogruppo del Pd all’Ars, Antonello Cracolici aveva detto che la “Finanziaria è l’atto conclusivo di questo governo”.

Nel merito delle scelte economiche invece, – come riportato da Blog Sicilia – Lombardo insieme all’assessore Armao hanno illustrato le misure più importanti: “E’ una manovra fatta di tagli, c’è un generale taglio del 10% ai capitoli di spesa del bilancio e un accantonamento negativo del 20% – ha spiegato Lombardo – che non vuol dire però che abbiamo operato tagli orizzontali del 30%. Gli accantonamenti negativi andranno verificati in fase di assestamento di bilancio e solo in relazione alla veridicità delle entrate saranno assegnati come fondi”. Complessivamente gli accantonamenti negativi ammontano a 12 milioni di euro.

L’assessore al Bilancio Gaetano Armao ha poi sottolineato il fatto che con l’approvazione della finanziaria 2012, che ora andrà al vaglio del Commissario dello Stato, si è tornati ad un volume di spese correnti che equiparano il “bilancio di oggi con quello che la Regione ha approvato nel 2001. “Con un evidente riduzione delle spese che in questi dieci anni erano lievitate”.

Nel merito delle riforme, la norma che alla Regione, considerano più importante fra tutte, riguarda il passaggio delle competenze di gestione dei 26 mila forestali siciliani. “Si tratta di una vera opera di devoluzione. Concreta e seria – ha detto Lombardo -. Affidiamo alle province, enti intermedi su cui sapete è in corso la riforma, la gestione del personale con i relativi servizi, attribuendo a questi enti la gestione del personale”. Cancellati inoltre gli 11 consorzi di ripopolamento ittico, “nati una decina di anni fa senza che abbiano prodotto nulla di sostanziale con un effettivo risparmio di 700 mila euro l’anno”.

Modificata l’organizzazione dell’Aran, l’agenzia per la rappresentanza delle pubbliche amministrazioni “che avrà un comitato di gestione di sole 3persone e che avrà un tetto massimo di spesa di 300 mila euro, che lo rende adesso sostenibile. Mentre abbiamo cancellato l’agenzia per l’impiego e la formazione professionale”. Norme anche per la patrimonializzazione dei Confidi per consentire l’accesso al credito delle imprese siciliane con un fondo economico riservato di 10 milioni di euro.

Riformato anche l’Ircac al cui sistema di credito potranno accedere anche le aziende del settore della pesca. Sempre all’istituto di credito alle cooperative potranno cedere i propri crediti le cooperative sociali che attendono anche per anni il pagamento di rette e convenzioni da parte degli enti locali. “Se nell’arco di 24 mesi lepubbliche amministrazioni non saldano i propri conti con le cooperative sociali – ha detto il capogruppo all’Ars del Pd, Antonello Cracoli che ascrive questa norma come una delle più importanti della battaglia politica del suo partito – l’Ircac potrà rivalersi attraverso le trimestrali del fondo per le autonomie locali”.

Complessivamente la manovra finanziaria della Regione ammonta a 25 miliardi di euro, 12,6 miliardi provengono da risorse proprie delle casse siciliane, 9 miliardi di euro circa sono partite di giro.

[youtube]http://www.youtube.com/watch?v=8dEw1Ojvl90&feature=player_embedded[/youtube]

© Riproduzione Riservata

Commenti