Tiziana Rocca racconta i suoi obiettivi dopo l’incarico di general contractor per il Taormina Film Fest: “nessuna colonizzazione, un onore lavorare in una città che amo”.

Tiziana Rocca e Mauro Passalacqua

Il progetto prescelto dal Comitato per la produzione del Festival del Cinema di Taormina è stato quello presentato dalla “Agnus Dei Production” di Tiziana Rocca, che avrà quindi l’incarico – come da noi anticipato – di organizzare la rassegna cinematografica.

Tutta la parte artistica sarà sostenuta dalla partecipazione di sponsor. Queste le prime parole del General Contractor del Festival.

“Sarò produttore del Festival – spiega Tiziana Rocca – nel contesto di una nuova formula auto-prodotta, con sponsor e privati. Mi occuperò della produzione, l’organizzazione, la logistica e l’ospitalità di una rassegna che quest’anno si fonda sul presupposto e l’obiettivo di ottimizzare i costi. Ho sempre messo il massimo impegno e una grande passione in questo lavoro e sono molto motivata per questo impegno al Festival del Cinema di Taormina. Cercherò di portare a Taormina eventi di rilievo”.

“Mi attende una sfida importante che sono pronta ad affrontare. Il mio obiettivo è quello di poter fare un festival senza sfarzi ma comunque di alto livello e con un certo stile. Non intendo colonizzare Taormina né stravolgere nulla, ma essere parte integrante di questa bellissima realtà che amo e nella quale mi onoro di poter lavorare. Ho lavorato anche a Los Angeles, New York e Cannes ma anche Taormina è una ribalta internazionale”.

“I tempi sono stretti e in queste settimane dovrò affrontare un impegno difficile, in termini logistici e organizzativi, ma sono determinata e convinta di poter ottenere risultati importanti”.

Contatti verranno ora avviati per organizzare serate glamour con star internazionali. Per il Festival l’obiettivo, e quindi la corsa contro il tempo, sarebbe quello di auto-finanziarlo trovando sponsor per circa 1 milione 500 mila euro”.

© Riproduzione Riservata

Commenti