Il principe ha chiesto al cameriere di un noto locale di inciampare addosso a James Hewitt e versargli un cocktail addosso. E’ l’ufficiale con cui Diana lo tradiva

il principe Carlo d'Inghilterra

Salvatore Calabrese, classe 1955, si è trasferito a Londra, dove è diventato il «re dei cocktail», da tutti chiamato il «Maestro». Il suo locale, il Salvatore at Playboy di Old Park Lane, è uno dei più esclusivi della capitale.

Salvatore ha cominciato come barman nel 1982 e da allora ha servito da bere a una lista di clienti vip da far impallidire: i Windsor (compresa la regina), Robert De Niro, Daniel Craig, Kevin Spacey, Bruce Willis, Jude Law, Madonna e Stevie Wonder.

Al Corriere della Sera racconta un aneddoto inedito sull’allora coppia reale Carlo e Diana, che di lì a poco si sarebbe separata definitivamente.

Una sera Charles Spencer, fratello di Lady D, si trova al locale con James Hewitt, l’ufficiale amante della principessa. Fatalmente, arriva Carlo che, avvistato il rivale, cede alla vendetta.

William e Kate vanno a sciare. E Harry si trasferisce a casa loro

Ferma un cameriere, gli ordina il suo cocktail preferito e gli chiede un favore: fingere di inciampare e rovesciare il Red earl sui vestiti di Hewitt. Non solo. Visto che il cameriere ha una stazza notevole, il principe gli chiede di cadere addosso al rivale. E schiacciarlo.

© Riproduzione Riservata

Commenti