Il City lo ha scaricato, Supermario prepara il ritorno in Italia. Il cartellino vale 24 milioni: servirà uno sconto 

Mario Balotelli

Uno scontro fratricida da 24 milioni di euro. E’ questa la cifra altissima che servirebbe per riportare Mario Balotelli in Italia. Un talento ingestibile ma dai piedi sopraffini. Lo sanno bene Milan e Inter che sono pronte a sfidarsi per l’acquisto di Supermario.

I tabloid inglesi (come il Mirror) sono sempre più scatenati su Balotelli soprattutto dopo il benservito dato al giocatore da Mancini nel post-gara della sconfitta contro l’Arsenal.

La commissione disciplinare della Fa, ieri, ha deciso di non utilizzare la prova tv contro Mario Balotelli, confermando le sole tre giornate di squalifica. Il timore che la squalifica dell’attaccante del Manchester City potesse essere estesa a nove turni è stata dunque scongiurata. Balotelli era stato espulso per doppia ammonizione nei minuti finali della gara di domenica scorsa contro l’Arsenal.

Poco cambia nella storia d’amore già finita tra Balotelli e il City. In Inghilterra sono stufi dell’ex interista e lui lo sa. I citizens vogliono cedere Balotelli: l’asta parte da 24 milioni ed è destinata ad arrivare a uno sconto. Non sarà venduto in saldo però neppure a quella cifra iperbolica di partenza.

I nerazzurri, allenati da Andrea Stramaccioni (che stravede per Balotelli) potrebbero essere favoriti nella corsa a Super Mario, proprio grazie alla volontà del giocatore, che non ha mai nascosto la sua voglia di tornare all’Inter, come dimostrano le recenti visite ad Appiano gentile. Ma è anche vero che Balotelli ha pure espresso simpatia esplicita per il Milan.

Galliani è pronto a lanciare l’assalto, mentre Moratti può far valere una clausula inserita nel contratto di cessione al City: in quel documento c’era scritto che in caso di ritorno in Italia di Balotelli, l’Inter dovrebbe essere la prima società da interpellare. Chi avrà la meglio? Il tormentone è solo all’inizio…

© Riproduzione Riservata

Commenti