Al Palacongressi alle 21 concerto dell’Orchestra a plettro

Orchestra a plettro Città di Taormina

I Mandolini dell’Orchestra a Plettro Città di Taormina rendono omaggio alle celebri eroine del melodramma, a Rose che hanno donato memorabili pagine musicali.

Il concerto avrà luogo stasera (domenica 8 aprile) alle ore 21, al Palazzo dei congressi.

Come gentiluomini d’altri tempi, con timbro delicato e sonorità dolci, i Mandolini accompagnano le Rose, meravigliose creature, spinose e profumate, flessuose e pudiche, fragili e selvagge. Ed ogni Rosa ha il suo colore. Santuzza è la Rosa gialla, vinta dalla gelosia e priva dell’onor. Norma è la Rosa nera che – con ardore e dignità – ama fino a morire.

Per Violetta, Rosa blu dall’amore profondo, le rose del volto già son pallenti. Arde d’amore la rosa rossa Tosca e Rosa corallo è Carmen, che suscita il desiderio e si fa gioco dell’amore, figlio di zingari che non conosce leggi.

“I Mandolini e le Rose” è un concerto di primavera dedicato alle donne in cui famose arie sono rivisitate con l’inconfondibile tocco gentile e commovente dell’Orchestra a Plettro Città di Taormina nelle trascrizioni del suo direttore Antonino Pellitteri.

Ancora una volta un momento fatto di tradizione, di impegno e di passione ma anche di piacevoli novità, con l’inserimento del suono dell’arpa e del flauto e delle voci femminili, il soprano Francesca Mazza e il mezzosoprano Gabriella Grassi.

© Riproduzione Riservata

Commenti