I maggiori giornali stranieri scrivono a tutta pagina il fallimento del professore ma da noi nessuno ne parla.  Chi vuole tenere a galla il governo abusivo delle tasse? 

Mario Monti

La luna di miele del governo è finita. Mario Monti ha fallito e la realtà è ormai un macigno nelle tasche e sotto gli occhi di tutti.

Il professore, “abusivamente” scelto ed insediato come premier italiano da un attempato presidente della Repubblica, è al capolinea e proprio la sua politica fatta di austerità e tasse sembra il detonatore destinato a scalzarlo in modo rovinoso da Montecitorio. Si tratta soltanto di capire quando e come avverrà.

Ad analizzare e raccontare il momento del nostro Paese, evidenziando in particolare come i maggiori giornali esteri di tutto il mondo stiano già scrivendo il disastro del professore Monti, è Loretta Napoleoni, autorevole economista e profonda conoscitrice dello studio dei sistemi finanziari ed economici.

“Questa mattina – afferma la Napoleoni – sono uscita per prendere i giornali finanziari, qui a Londra. Il Wall Street Journal parla in prima pagina dei problemi dell’Italia legati alla politica di austerità perseguita dal Governo tecnico. Subito dopo ho visto il Financial Times, e anche quest’ultimo riporta esattamente la stessa notizia e cioè che la politica di austerità ha portato a una contrazione dell’economia. Il Pil italiano, secondo il Wall Street Journal, si è contratto nel primo trimestre del 2012 dell’1%.

Ciò vuol dire che c’è una contrazione superiore alla riduzione del debito legata alla politica di austerità.

In particolare tutti e due gli articoli parlano dell’Italia come la prossima Grecia, quindi di un’economia che segue un po’ l’andamento di quello della Grecia. Naturalmente parlano anche della Spagna. In un certo qual senso, oggi i due giornali dicono ciò che alcuni economisti, tra i quali anche io, ribadiscono da circa 3 mesi.

Sul Financial Times, infatti, c’è anche un articolo nella stessa pagina in cui si parla dell’Italia di un gruppo di economisti, che sostengono che questa politica di austerità è sbagliata e che ogni paese dovrebbe perseguire la politica necessaria alla propria economia, e che l’idea che il modello tedesco possa essere applicato a tutta l’Europa, è praticamente un errore che pagheremo molto caro”.

Stranamente in Italia nessuno riporta quanto scritto dal Finacial Times e dal Wall Street Journal, e chi lo fa dedica spazi marginali alle ampie considerazioni estere sul flop del governo Monti. A chi serve ancora un governo fantoccio che sta dissanguando gli italiani più poveri privilegiando ancora la solita casta?

[youtube]http://www.youtube.com/watch?v=balx-_zYHmU[/youtube]

© Riproduzione Riservata

Commenti