A febbraio 335mila disoccupati in più rispetto a un anno fa. Nel quarto trimestre 2011 tasso al 9,6%, tra i ragazzi al 32,6%. Il 31,9% dei giovani non trova più un lavoro

il dramma dei giovani senza un impiego

Un crollo inesorabile che non conosce più alcun limite. Il tasso di disoccupazione a febbraio si è attestato al 9,3%, in rialzo di 0,2 punti percentuali su gennaio e di 1,2 punti su base annua. Il numero dei disoccupati è di 2,354 milioni. E’ il tasso più alto rilevato dall’Istat da gennaio 2004 (inizio serie storiche mensili).

Guardando alle serie trimestrali, è il più alto dal IV trimestre 2000. A febbraio su base annua il numero di disoccupati aumenta del 16,6%, cioè di 335mila unità.

Sempre a febbraio, il tasso di disoccupazione giovanile (15-24 anni) è al 31,9%, in aumento di 0,9 punti percentuali rispetto a gennaio e di 4,1 punti su base annua: è il tasso più alto da gennaio 2004 (inizio serie storiche mensili).

Nel quarto trimestre 2011 disoccupazione al 9,6%. Nel quarto trimestre 2011 il tasso di disoccupazione si è attestato al 9,6%, il dato più alto dal quarto trimestre 1999. In ambito giovanile la disoccupazione è salita al 32,6%: il livello più elevato dal quarto trimestre del 1992, ovvero dall’inizio delle serie storiche.

Nel 2011 disoccupazione all’8,4%. Nella media del 2011 il tasso di disoccupazione si è attestato all’8,4%, restando invariato rispetto all’anno precedente.

Diventa sempre più difficile immaginare dove possa portare questa situazione o forse è molto semplice pensare, invece, che l’unico orizzonte possibile sia il disastro totale. La politica ha fallito e ha demandato il compito di assestare il “colpo di grazia” alle giovani generazioni – ed al Paese in generale – con un governo di tecnici preposti solo a prendersi la responsbilità di provare a risanare il debito pubblico tramite una pressione fiscale sfrontata e senza precedenti.

Non si parla di misure o provvedimenti per la crescita ma soltanto di tasse e spread. Ecco perchè, mai come adesso, è notte fonda e di questo passo l’alba di una schiarita rimarrà soltanto pura utopia.

© Riproduzione Riservata

Commenti