I due gruppi hanno chiesto al sindaco di estromettere l’assessore all’Urbanistica dalla squadra di governo

Antonella Garipoli

A un anno dal ritorno alle urne nuove fibrillazioni in Giunta. Gli esponenti dei gruppi di maggioranza Alleanza Taormina e Geco hanno chiesto nelle scorse ore al sindaco Mauro Passalacqua la rimozione dell’assessore Antonella Garipoli dalla squadra di governo.

L’incontro che potrebbe aprire la strada all’ennesimo scossone a Palazzo dei Giurati è avvenuto nella mattinata di giovedì scorso.

La dura presa di posizione comunicata al primo cittadino riguarda gli assessori Nunzio Corvaia, Fabio D’Urso, il presidente del Consiglio Eugenio Raneri, il vicesindaco Giuseppe Calabrò, i consiglieri Fiero Messina, Agostino Di Pietro, Andrea Carpita, Tino Bambara. Sulla posizione dei due gruppi ci sarebbe inoltre il consigliere Franco Pizzolo.

La contestazione posta sul tavolo di Passalacqua riguarda la gestione della delega all’Urbanistica, delega di cui al momento è titolare la Garipoli.

Il malcontento dei gruppi politici si soffermerebbe sugli atti di programmazione territoriale, che a loro dire “non sono di esclusiva competenza dell’assessore. Si sarebbero, insomma, registrate “invasioni di campo” su questioni di pertinenza di altri assessori e una serie di scelte e iniziative che le citate componenti di maggioranza non hanno condiviso né quindi “apprezzato”.

Ora dovrà essere Passalacqua a fare le valutazioni del caso e i rappresentanti di Alleanza Taormina e Geco starebbero pensando anche un documento da presentare in Consiglio comunale.

Una sorta di “sfiducia” politica per indurre il sindaco a dimissionare la Garipoli o quest’ultima a rassegnare le dimissioni.

Sono attesi ulteriori sviluppi nelle prossime ore. Le turbolenze al palazzo si riaccendono proprio quando sta per partire la lunga volata verso l’atteso appuntamento con le elezioni 2013.

© Riproduzione Riservata

Commenti