Domani i funerali a Rimini della bimba di 5 anni morta insieme al padre nel naufragio della Costa Concordia

Dayana Arlotti

Sono tornati a casa – nella loro Rimini – la piccola Dayana Arlotti, la vittima piu’ piccola del disastro della nave Concordia, naufragata il 13 gennaio scorso all’Isola del Giglio, e il padre Williams, anche lui morto nella stessa circostanza.

Nel pomeriggio la madre della piccola, Susy Albertini e la compagna del padre Williams, sono partiti dall’obitorio dell’ospedale Misericordia di Grosseto dietro i due carri funebri.

I feretri sono arrivati a Rimini alle 19,15. Scortati da due motociclette della polizia municipale, sono stati portati alla chiesa del Suffragio dove, dalle 20, si tiene una veglia dove e’ stata allestita la camera ardente, aperta fino verso le 23 per poi riaprire domani mattina, prima dei funerali, celebrati dal vescovo di Rimini, monsignor Francesco Lambiasi, nel duomo della citta’ romagnola.

La piccola bara bianca di Dayana e quella in legno chiaro del padre Williams sono state accolte da alcune decine di riminesi accorsi in chiesa per salutare un’ultima volta i due concittadini rimasti vittime della tragedia del Giglio.

Di ritorno da Grosseto dove in mattinata si erano recati per accompagnare a casa i corpi dei loro cari, hanno preso posto la madre di Dayana Susy Albertini e il compagno, oltre ai famigliari di Williams e a Michela Maroncelli, compagna dell’uomo riuscita a salvarsi la notte del 13 gennaio.

Domani saranno celebrati i funerali di padre e figlia nella cattedrale, in una Rimini a lutto.

© Riproduzione Riservata

Commenti