Alla vigilia della sfida con la Fiorentina il tecnico torna all’attacco. Chiellini convocato, Vidal a centrocampo

Antonio Conte

Antonio Conte interrompe il silenzio stampa imposto dalla Juventus ai suoi tesserati dopo il match contro il Genoa di domenica scorsa.

Interpellato subito sulla designazione dell’arbitro Bergonzi per la partita di sabato alle 20.45 contro la Fiorentina risponde: “Bergonzi per Fiorentina-Juve? E’ una decisione molto singolare, visto quello che è successo pochi giorni fa e l’importanza della partita”.

Il tecnico bianconero, espulso nel match del Dall’Ara contro il Bologna, era stato poi squalificato  per una giornata dal giudice sportivo Tosel per avere assunto “un atteggiamento minaccioso nei confronti del quarto ufficiale”, che in quella partita era proprio Bergonzi. “La domanda che ci poniamo un po’ tutti – continua uno scettico Conte – è se questa sia la decisione più appropriata, ma la risposta la avremo dopo la partita. Noi, io per primo e la società, non commenteremo comunque l’operato dell’arbitro”.

L’allenatore juventino torna poi sulla polemica a distanza con il tecnico del Milan Massimiliano Allegri che era tornato in settimana sugli episodi del big match di San Siro e sul gol fantasma non assegnato a Muntari.  “Giorni fa – afferma Conte – ho letto delle dichiarazioni di Allegri che diceva: ‘Dobbiamo stare zitti tutti’. Noi l’abbiamo preso alla lettera, ma l’unico che continua a parlare è Allegri. Noi continuiamo a stare in silenzio e lui continua a parlare”.

[youtube]http://www.youtube.com/watch?v=Q_bKi2wWwx4[/youtube]

© Riproduzione Riservata

Commenti