Il numero due di Futuro e Libertà alla convention di Pietrasanta: “altri leader non sono all’altezza di Fini”

Carmelo Briguglio

Il monito è chiaro e il segnale è di quelli che non passano inosservati.

“Fli non è un partito ‘in franchising” e nel Terzo Polo servono delle ”regole” per ”tutelare coloro che credono in Futuro e liberta”’. Un Terzo polo in cui ”altre leadership ci fanno ritornare a una realta’ diversa, che non e’ all’altezza di Fini”.

Lo ha detto Carmelo Briguglio, vicecapogruppo alla Camera di Futuro e Libertà per l’Italia, intervenendo alla convention di Pietrasanta (Lu). Parole, quelle del numero due nazionale di Fli, che hanno subito riscosso il pieno consenso della platea. Applausi convinti quelli rivolti all’indirizzo di Briguglio del popolo finiano e dei colleghi di partito che hanno colto lo spirito costruttivo e determinato del monito recapitato alle altre componenti centriste.  

Il parlamentare di Fli ha anche lanciato una ‘stilettata’ al leader dell’Udc Pierferdinando Casini, che aveva postato una foto del vertice di Pd, Pdl e Udc con Monti scrivendo ‘Siamo tutti qui’. ”Non siamo – ha detto – un partito in franchising, siamo un partito che ha un grande leader e una grande classe dirigente, un partito che e’ ancora bambino ma che sogna ed e’ capace di dare e ricevere grandi emozioni. Non anneghiamo le emozioni in narcisismi, nelle foto siamo tutti qui. Dico al presidente Casini: non siamo tutti li”’.

© Riproduzione Riservata

Commenti