La cancelliera tedesca in visita a Palazzo Chigi e il Premier rassicura: “momento più difficile alle spalle”

Angela Merkel e Mario Monti

“Non ci si può rilassare né dal punto di vista della politica nazionale né dal punto di vista delle politiche europee” ha detto stasera il premier Mario Monti durante la conferenza stampa con la cancelliera tedesca Angela Merkel, tenuta dopo l’incontro a Palazzo Chigi. «Dopo la firma del fiscal compact – ha detto Monti – occorre che l’Unione europea entri in una fase in cuim presti analoga attenzione alle politiche di crescita. Con la Cancelliera Merkel ci siamo soffermati sul fatto che in questa fase della vita europea, nella quale la crisi finanziaria più acuta sembra decisamente superata, non ci si può comunque rilassare».

«Con Merkel forte convergenza sulla crescita». «Le relazione bilaterali fra Germania e Italia sono di grande e consolidata qualità – ha detto Monti preannunciando che la prossima estate avrà luogo in Italia un vertice con il governo federale tedesco – C’è una forte convergenza tra Italia e Germania sui temi della cooperazione strettamente collegata alle politiche della crescita, dei servizi, della mobilità e dell’industria della rete. La cancelliera Merkel ha assicurato un dialogo aperto, molto concreto che ha consentito di combinare efficacemente i nostri rispettivi punti di vista ed esercitare un ruolo rilevante nei confronti delle dinamiche europee. Confido che possiamo continuare così».

«Le posizioni di Italia e Germania sulla tobin tax coincidono» ha detto Monti ricordando di aver tempo fa «segnalato l’intenzione del governo italiano di modificare la propria posizione rispetto al passato. Posizione che ho ribadito anche oggi: in questa fase storica e finanziaria la tobin tax può essere«opportuno sia introdotta, ma in modo realistico, non distorsivo, e applicata ad un ampio numero di paesi, almeno quelli dell’eurozona o dell’intera Ue».

© Riproduzione Riservata

Commenti