Il leader della Lega: “alle Amministrative correremo da soli. Silvio ormai fa il contrario di quello che diceva”

Umberto Bossi

Che il divorzio sia ormai cosa fatta non è più una novità ma i torni dell’addio adesso si fanno a dir poco pesanti.

“Berlusconi mi fa pena: va a votare il contrario di quello che faceva”. Lo ha detto Umberto Bossi, al congresso della Lega Nord Piemont, a Collegno, spiegando che proprio per questo “non è possibile fare un accordo per le Amministrative. La Lega andrà da sola. Meglio soli che male accompagnati”.

Alle Amministrative, ha spiegato Bossi “la Lega va da sé, ma se c’è qualche eccezione che vale la pena… in ogni caso deve passare da me”.

Il leader dei lumbàrd ha poi detto che i leghisti faranno “la Padania a tutti i costi. Costi quel che costi. Non rinunceremo alla nostra libertà, siamo stufi del centralismo romano, che lo faccia Monti o i vecchi socialisti o la sinistra”.

Bossi ha poi definito il governo Monti “un dramma”. “Il premier – ha aggiunto – risponde solo alle richieste dell’Europa e delle banche”.

“Se fa una sua lista, Tosi si mette automaticamente fuori dalla Lega”. Così Bossi commenta l’iniziativa annunciata dal sindaco di Verona. “Ma non penso che finirà cos’ – ha aggiunto il leader del Carroccio – credo che verrà a trattare. Non gli voglio male, ma se si mette a dire cose contrarie al programma della Lega, non va bene”.

Intanto Roberto Cota è stato confermato segretario della Lega Nord Piemonte grazie ai voti dei delegati del Carroccio piemontese, che lo hanno eletto alla presenza di Umberto Bossi.

© Riproduzione Riservata

Commenti