L’esponente del Pdl sbotta in tv contro un’operaia che l’accusa di essere “privilegiata”: “adesso mi sono rotta”

Daniela Santanchè

Clima rovente e parole di fuoco tra Daniela Santanchè e un’operaia al programma “L’ultima parola” su Rai2.

«Ho un’azienda che fa 30 milioni di euro con circa un centinaio di addetti perché i soldi da parlamentare non li ho mai presi. Lei, signora, non mi ha mai mantenuto. Mi sono rotta le balle di passare per quella che fa la politica. Mi mantengo con i soldi della mia zienda», ha sbottato l’esponente del Pdl.

La Santanchè ha attaccato i manifestanti scesi in piazza per il corteo Fiom. “Questa piazza è anacronistica e fa capire come il mondo va al contrario. La storia ci ha insegnato che in piazza scendeva chi voleva cambiare le cose. I conservatori stavano nei palazzi per difendere lo stato delle cose. Oggi invece i rivoluzionari sono Monti e Marchionne. In piazza ci vanno i conservatori come Landini”.

“Io lavoro da 14 anni anni in un’azienda con una busta-paga di mille 34 euro. Onorevole Santanchè vogliamo fare cambio? Un Cud di 18 mila euro, uno stipendio medio e tutto qua. Ma stiamo scherzando?”. Così l’operaia che ha preso la parola si è rivolta alla Santanchè, che è andata su tutte le furie arringando a difesa della sua condizione (a suo dire) “non privilegiata”: “prima di parlare di me informatevi…!!”.

[youtube]http://www.youtube.com/watch?v=7e_Bg_2prhw[/youtube]

© Riproduzione Riservata

Commenti