Catturato in Spagna il boss Giuseppe Polverino. Era nell’elenco dei latitanti più pericolosi e aveva un impero

Giuseppe Polverino blocccato in Spagna

I carabinieri del comando di Napoli hanno diffuso il filmato della cattura del superboss della Camorra Giuseppe Polverino, avvenuto due giorni fa in Spagna in collaborazione con il personale dell’UCO (Unidad Central Operativa) della Guardia Civil.

Nel filmato si vedono tutte le fasi che hanno portato all’arresto di Polverino, inserito nell’elenco dei latitanti più pericolosi e capo dell’omonimo clan camorristico che opera a Marano, Villaricca, Quarto, Qualiano, Pozzuoli e controlla un impero da un miliardo.

Polverino, 53enne, era a capo dell’omonimo clan camorristico che controlla impero da 1 miliardo.

Quando i militari lo hanno bloccato a Jerez de la Frontera, Polverino, che era insieme a un affiliato di spicco del clan, anche questo ricercato, il 48enne Raffaele Vallefuoco, ha tentato di evitare l’arresto mostrando una carta d’identità intestata ad altra persona, ma il tentativo è andato a vuoto.

A Polverino e Vallefuoco, che erano ricercati in tutta Europa, i carabinieri hanno notificato un’ordinanza di custodia cautelare in carcere, su richiesta della Direzione Distrettuale Antimafia partenopea, per associazione di tipo mafioso e associazione finalizzata al traffico e spaccio di stupefacenti aggravata dal metodo mafioso.

[youtube]http://www.youtube.com/watch?v=7FRTAep9FIQ[/youtube]

© Riproduzione Riservata

Commenti