L’approdo di Giardini a rischio per insabbiamento, e le località joniche adesso tremono: possibile flop turistico

il porto di Naxos rischia la chiusura

La notizia che non ti aspetti è in agguato e potrebbe infliggere un colpo durissimo al turismo del polo turistico jonico, ed in particolare alle zone di Giardini Naxos e Taormina.

“Il porto di Naxos” potrebbe presto essere chiuso per insabbiamento”. A lanciare l’allarme è il sindaco di Giardini, Nello Lo Turco, che per scongiurare questa prospettiva si è recato nelle scorse ore a Palermo presso gli uffici della Regione. “Il rischio esiste, è concreto e innegabile – afferma Lo Turco – e d’altronde la Capitaneria di Porto aveva evidenziato questa problematica già lo scorso novembre. Sinora purtroppo nulla si è mosso ma è chiaro che la questione va affrontata con la massima urgenza. Il Comune non ha una competenza diretta di intervento in tal senso e in ogni caso sarà indispensabile il massimo raccordo logistico con i vari enti territoriali. Certamente posso dire che ci stiamo attivando per quanto potrà essere nelle nostre possibilità fare. A Palermo abbiamo sottolineato per la nostra città quanto sia importarte affrontare in tempi brevi le incombenze in atto e risolverle”.

Lo Turco è andato in missione a Palermo presso l’assessorato al Territorio ed Ambiente nella giornata di mercoledì. “Il rischio – spiega il sindaco – è che in caso di chiusura del porto saltino le crociere, con grave danno sia per Giardini che per Taormina. Ci stiamo attivando per scongiurare questo scenario al quale non vogliamo nemmeno pensare. In particolare cercheremo di ottenere un finanziamento per attuare opere urgenti di ripascimento. Ciò potrebbe, altresì, permetterci di utilizzare la sabbia presente nella spiaggia”.

Dunque proprio nel momento in cui Giardini dopo tanti anni è riuscita a sbloccare l’iter per dare una svolta futura al porto, c’è il rischio di chiusura dell’area portuale per il fenomeno dell’insabbiamento che da tempo ormai rappresenta un’insidia. Un problema evidentemente sottovalutato ma che adesso rischia di avere pesanti ripercussioni sull’economia della località jonica, se davvero dovesse rendersi necessaria la chiusura del porto.

E a questo punto “trema” anche Taormina. Brutte notizie per la città del Centauro, che rischia allo stesso tempo, al pari di Naxos, di veder svanire l’enorme flusso del turismo crocieristico che va ad alleviare gli effetti della crisi turistica ed economica globale.

“Faremo il possibile per evitare la chiusura del porto”, sottolinea Lo Turco che sulla situazione si è anche consultato con l’assessore ai Lavori pubblici, Sebastiano Cavallaro, anch’egli impegnato in quella che rischia di diventare una corsa contro il tempo, anche perchè la stagione turistica comincia ad affacciarsi all’orizzonte.

© Riproduzione Riservata

Commenti