AVB punta sul recupero di Guarin, in arrivo Qaudrado e Fernando. Per l’attacco c’è l’idea Dzeko. Torna Oriali

André Villas-Boas

Aspettando l’esito del match di ritorno di Champions League con il Marsiglia e della gara di campionato con il Chievo, Claudio Ranieri rimane sulla panchina dell’Inter ma a luglio sarà rivoluzione.

Mourinho ha scelto di tornare al Chelsea e non all’Inter, e allora la prossima estate sarà André Villas-Boas il nuovo allenatore dei nerazzurri (già vice di Mourinho alla Pinetina), e Moratti pensa già ai nomi per la rinascita, sia per la rosa sia per la dirigenza.

AVB punterà sul recupero di Guarin, e ha già dato l’ok a Moratti per andare a prendere Lucas, il funambolo brasiliano del San Paolo che diventerà il manifesto del nuovo corso.

In difesa si punta alla sorpresa del campionato Cuadrado, il leccese di proprietà dell’Udinese. Difficile capire il futuro di Andrea Ranocchia: Villas-Boas punta sui giovani ma non ha ancora sciolto le riserve sul centrale nerazzurro che quest’anno ha mostrato gravi insicurezze quando è stato chiamato in causa. Confermato, invece, Davide Faraoni. Almeno uno tra Samuel e Lucio dovrebbe restare ma AVB ha chiesto un centrale giovane e forte, che potrebbe anche essere Astori del Cagliari. Interessa inoltre Gamberini della Fiorentina.

Uno che certamente sarà trattato è Fernando, pupillo di Villas-Boas al Porto e già osservato speciale anche la scorsa estate. Fernando Francisco Reges è l’uomo adatto al modulo dell’ex Chelsea, come schermo davanti alla difesa.

Ancora da decifrare i movimenti in attacco, dove potrebbero restare Milito e Pazzini, mentre saranno partenti Forlan e Zarate. Villas-Boas sogna Hulk, ma la stella del Porto costa 50 milioni ed è destinato a finire in Inghilterra o Spagna. Potrebbe invece arrivare il bosniaco Edin Dzeko, in uscita dal Manchester City, dove Mancini gli preferisce Balotelli. 

Verso l’addio i “senatori” Maicon, Cambiasso, Stankovic, e Chivu (in scadenza di contratto). Zanetti potrebbe fare un’altra stagione, e AVB avrebbe subito dato il suo placet in tal senso. Sneijder sarà ceduto al Manchester United ma il suo “mentore” Mourinho lo ha chiamato la scorsa settimana per portarlo al Chelsea a giugno.

Movimenti anche in società. Già deciso il ritorno all’inter di Gabriele Oriali, forse con un nuovo ruolo mentre si pensa a Pierpaolo Marino, uomo mercato dell’Atalanta.

© Riproduzione Riservata

Commenti