Nella sfida per le Comunali, l’outsider Ferrandelli batte Rita Borsellino, che denuncia però brogli ai seggi

Fabrizio Ferrandelli

La sorpresa era nell’aria, e tra le polemiche si è materializzata.

Rita Borsellino, la candidata a sindaco per il Comune di Palermo sostenuta da Pierluigi Bersani, Nichi Vendola e Antonio Di Pietro a Palermo, è stata sconfitta alle primarie del centrosinistra dal principale sfidante Fabrizio Ferrandelli.

Complice la spaccatura interna al Partito democratico siciliano, il leader nazionale Pierluigi Bersani ha rimediato un’altra pesante sconfitta dopo quella di Genova di un mese fa. L’ex rappresentante dell’Idv, Fabrizio Ferrandelli, è stato sostenuto da una buona parte del Pd locale che fa riferimento al senatore Beppe Lumia e piace molto anche al Governatore della Sicilia, Raffaele Lombardo.

Lo staff della sorella del magistrato ucciso nel 1992 da Cosa Nostra, Rita Borsellino, ha però parlato di brogli elettorali.

Il 31enne Fabrizio Ferrandelli ha ottenuto 9.945 voti e uno scarto di 148 preferenze su Rita Borsellino, che si è fermata a 9.787. I voti contestabili sarebbero una cinquantina e dunque non influirebbero sul risultato finale. Gli altri candidati alle primarie del centrosinistra palermitano, Davide Faraone e Antonella Monastra, hanno ottenuto rispettivamente 7.975 e 1.750 voti. «Grazie a tutti quelli che hanno creduto in me – ha commentato a caldo il risultato Fabrizio Ferrandelli -, domani chiamerò gli altri candidati e le forze politiche del centrosinistra per vincere la battaglia finale».

Il senatore del Pd Beppe Lumia ha dichiarato che ha vinto la politica e l’antimafia. Il coordinatore dell’esecutivo regionale del Partito democratico, Enzo Napoli, ha affermato che non ci sono stati brogli. Napoli ha spiegato che nonostante l’afflusso considerevole, le primarie si sono svolte regolarmente e se ci sono stati alcuni episodi dubbi sono assolutamente irrilevanti.

Il coordinatore dell’esecutivo regionale del Pd ha escluso qualsiasi tipo d’infiltrazione, soprattutto di tipo malavitoso. Ieri si sono registrati alcuni momenti di tensione in alcuni seggi, dove è intervenuta la Digos, che ha identificato alcune persone che distribuivano soldi (un euro a testa) per convincere i passanti a votare.

[dailymotion]http://www.dailymotion.com/video/xp87us_palermo-ferrandelli-conquista-primarie-vittoria-dei-palermitani-battuta-la-borsellino-candidata-appo_news[/dailymotion]

© Riproduzione Riservata

Commenti