Galliani prova a sondare il Barcellona per il “volante” argentino. Dai blaugrana in arrivo a costo zero Keita

Javier Mascherano

Nel presente c’è più che mai la lotta scudetto e l’assalto alla Champions League ma in casa Milan si inizia a pensare anche al futuro.

Secondo quanto scrive in Spagna il Mundo Deportivo, il Milan sta pensando per giugno a Javier Mascherano, centrocampista classe 1984 del Barcellona, considerato l’erede di Gattuso.

Il Milan punta ad un mercato all’insegna del low cost, nessun colpo economicamente importante se prima non si cede un pezzo pregiato, per cui Tevez o Van Persie arriveranno soltanto in caso di cessione dell’unico indiziato a lasciare la casa rossonera: Pato. Il Psg lo vuole ma la valutazione che faranno i francesi del cartellino sarà determinante per una sua eventuale cessione visto che il prezzo sarebbe sceso tantissimo rispetto a poco più di un mese fa ma il Milan non vorrebbe svendere il brasiliano. Detto questo, quali saranno i colpi a basso costo sui quali Galliani pare sia già in movimento?

Si tratta di due affari blaugrana, Mascherano e Keita sono destinati a lasciare il Barcellona a prezzo di saldo, il primo grazie ad una notevole svalutazione mentre il secondo addirittura a parametro zero. Mascherano non ha brillato nella sua esperienza catalana, è arrivato alla corte di Guardiola a suon di milioni (30) ma non è mai entrato in pianta stabile negli schemi del club campione del mondo in carica. Pep lo ha utilizzato come jolly, ora in difesa ora a centrocampo ma sempre per tappare i buchi nati da infortuni o squalifiche dei titolari. Per questo il costo del cartellino ora è inferiore al valore reale che Mascherano potrebbe avere nel caso giocasse con più continuità: si parla di circa 12-13 milioni per strapparlo al Barcellona.

Il discorso Keita è diverso perchè il centrocampista maliano arriverà a parametro zero grazie ad una clausola presente nel suo contratto secondo la quale a giugno potrebbe partire a zero se non dovesse raggiungere un certo numero di presenze da titolare. E siccome Keita non viene più impiegato con costanza la sua partenza verso la corte di Allegri a parametro zero sembra ormai scontata. Dunque sono questi i primi due obiettivi sui quali il Milan ha cominciato a lavorare con una certa intensità.

[youtube]http://www.youtube.com/watch?v=sg9reOHSaJs[/youtube]

© Riproduzione Riservata

Commenti