A Napoli una struttura offre alle persone che soffrono di anoressia e bulimia un aiuto psicologico e terapeutico

lotta alle malattie alimentari

Dare un valido sostegno e un fondamentale supporto alle persone che soffrono di disturbi alimentari è la missione del centro Alba, aperto a Napoli.

L’associazione per la cura, lo studio e la ricerca sull’anoressia, la bulimia e disturbi dell’alimentazione, fondata da Fabiola De Clercq, mette a disposizione dei propri pazienti un’equipe di psicologi e di psicihiatri che lavorano a stretto contatto con medici internisti e e analisti, uniti insieme per tare le soluzioni più adatte da adottare per dare una mano ai ragazzi, alle ragazze ma anche agli adulti che soffrondo di disturbi legati al cibo.

Una realtà è di rilevante importanza, anche considerando il fatto che quesa struttura è sorta poprio nel Mezzogiorno d’Italia.

Alessandro Raggi, uno degli psicologi del centro, spiega infatti che la nascita dell’Aba nel capoluogo campano significa aver compiuto un passo avanti per quel che concerne la prevenzione e la cura di quete malattie: “Abbiamo visto dai dati epidemiologici che questo disturbo è in crescita costante anche nel nostro territorio”, spiega lo specialista.

Tesi confermata anche dallo psicologo Stefano Iovino, il quale afferma che “La malattia è in forte espansione e il nostro centro è autofinanziato“.

I pazienti che vogliono aver una consulenza possono rivolgersi agli esperti del centro, a titolo gratuito, senza aver bisogno nemmeno di un appuntamento. Gli incontri avvengono nello spazio di accoglienza di Piscoterapicamente.

[dailymotion]http://www.dailymotion.com/video/xp7rwh_napoli-un-aiuto-concreto-contro-bulimia-e-anoressia-aperto-il-centro-aba-per-chi-soffre-di-disturbi_news[/dailymotion]

© Riproduzione Riservata

Commenti