Il grande cantautore bolognese stroncato a 68 anni da infarto fulminante. Era in Svizzera per alcuni concerti

Lucio Dalla

Lucio Dalla è morto per un attacco cardiaco a Montreaux, in Svizzera, dove si trovava per una serie di concerti.

Si era esibito ieri sera e il malore lo ha colto mentre era in albergo.

Il 4 marzo avrebbe compiuto 69 anni. Era infatti nato il 4 marzo 1943, come la sua celebre canzone del 1971.

A febbraio aveva partecipato all’ultimo Festival di Sanremo, in coppia con Pierdavide Carone con la canzone “Nanì”, di cui era coautore.

Originario di Bologna, il grande cantautore, attore e regista, ha conquistato intere generazioni di italiani con la sua musica senza tempo.

Il più grande successo di Dalla, che lo consegna di diritto alla storia della musica, sta probabilmente nella straordinaria continuità e longevità della sua carriera, capace di sfiorare i 50 anni di attività artistica.

Musicista di formazione jazz, riscopertosi poi autore dei testi delle sue canzoni in una fase matura, suona da clarinettista e sassofonista, e talvolta da tastierista.

La sua produzione musicale ha attraversato numerose fasi, dalla stagione beat alla sperimentazione ritmica e musicale, fino alla canzone d’autore, arrivando a varcare i confini della lirica e della melodia italiana.

Il suo ultimo canto in Svizzera. Adesso si esibirà lassù. Addio mitico Lucio.

[youtube]http://www.youtube.com/watch?v=JqtSuL3H2xs&ob=av2e[/youtube]

© Riproduzione Riservata

Commenti