Seduta straordinaria a Palazzo dei Giurati. Si parlerà dell’emergenza economica e del caos a Taormina Arte

crisi turistica all'odg del Consiglio

Seduta straordinaria di Consiglio comunale sulla crisi turistica ed economica a Taormina.

L’appuntamento è stato ufficialmente convocato dal presidente del Civico consesso, Eugenio Raneri, per oggi pomeriggio.

Alla riunione dell’assemblea sono stati invitati i rappresentanti delle principali forze sociali della città, e dunque, albergatori, commercianti, imprenditori ed anche i sindacati dei lavoratori.

La necessità di affrontare l’argomento in modo collegiale era stata sollevata, a più riprese, proprio dal presidente Raneri e adesso verrà discussa in aula la spinosa questione.

Si dovrà fare il punto sulle difficoltà odierne che la Perla dello Jonio vive per congiunture internazionali e dinamiche locali. Ma soprattutto l’occasione sarà propizia per tracciare delle linee strategiche che possano far risollevare l’economia cittadina, in questi mesi invernali “addormentatasi” in modo quanto mai preoccupante.

E nella stessa seduta si discuterà anche della mozione presentata dal consigliere di Grande Sud, Salvo Cilona, per il recente caos a Taormina Arte. Cilona ha sollecitato chiarezza sulla stagione artistica 2012 , che sinora non è stata ancora presentata e dunque l’incertezza in tal senso rappresenterebbe una “spada di Damocle” sull’estate nella città del Centauro e per quelle che sono le attività degli operatori economici attivi in città.

“L’ordine del giorno (trasformato in mozione)– afferma Cilona – scaturisce dalla confusione che si è generata nel grande pubblico attraverso numerose notizie e dichiarazioni rese in maniera convulse e contraddittorie. Una situazione di caos e incertezza che non sta risparmiando neanche gli amministratori e gli imprenditori di questa città. La richiesta è quella che venga fatta chiarezza sull’argomento e che il sindaco, nella qualità di presidente di TaoArte, riferisca sullo stato dei fatti e sugli indirizzi che l’Ente intende intraprendere a garanzia dell’imminente stagione artistica e del suo futuro in senso generale. TaoArte è un riferimento determinante nell’offerta turistica di Taormina e del suo hinterland. I segnali di gennaio dal punto di vista della occupazione alberghiera non sono confortanti e una mancata promozione del programma di TaoArte aggraverebbe il quadro economico, oltre che dell’ente, per l’immediato futuro”.

© Riproduzione Riservata

Commenti