L’annuncio del presidente francese in tv: “in 5 anni non si può fare tutto”. Ora la sfida con Hollande per l’Eliseo

Nicolas Sarkozy

Si attendeva solo l’ufficialità e adesso è arrivata, senza troppi giri di parole. Nicolas Sarkozy annuncia la propria candidatura alle presidenziali, Carla Bruni rinvia il proprio progetto tv per non subire interferenze o suscitare illazioni a causa della scadenza elettorale.

«Sì, sono candidato» ha detto stasera Sarkozy in diretta tv al telegiornale di TF1, sciogliendo la riserva sulla sua discesa in campo alle presidenziali.

«Voglio restituire la parola al popolo» ha detto Sarkozy, che ha annunciato una serie di referendum, il primo dei quali riguarderà «la questione dell’indennizzo per chi perde il lavoro».

“Ho le forze e le energie necessarie. Ci ho pensato bene. Ora so che posso vincere e aiutare il mio Paese ad essere grande. Cinque anni non bastano per fare tutto”.  

Carla Bruni rinvia, invece, il progetto tv. La moglie del presidente, dal canto suo, ha deciso di rinviare di qualche mese il suo progetto di trasmissione televisiva sul tema dell’analfabetismo. Carla Bruni lo ha confidato al settimanale Tv Magazine in un’intervista che sarà in edicola domani.

«Non voglio che la mia azione possa subire le interferenze dell’attuale campagna o che essa venga interpretata a torto come un impegno politico» ha detto, aggiungendo che solo dopo maggio cercherà «produttori, sponsor e distributori». Si tratterà di brevi programmi sul tema della prevenzione dell’analfabetismo tra i giovani, realizzati nell’ambito della sua Fondazione.

[dailymotion]http://www.dailymotion.com/video/xoqdph_francia-sarkozy-si-candida-capitano-non-lascia-nave-in-tempesta-al-via-la-corsa-all-eliseo-contro-il_news[/dailymotion]

© Riproduzione Riservata

Commenti