L’ex premier: “Ruby ha sempre negato ciò di cui mi si accusa e il presunto concusso della Questura ha negato”

Silvio Berlusconi

“Ruby ha sempre negato ciò di cui mi si accusa. Anche il presunto concusso della Questura di Milano ha negato. Il processo non doveva neppure cominciare, ma io mi difenderò”. Lo afferma il leader del Pdl, Silvio Berlusconi, alla telefonata di Belpietro.

Berlusconi: “Mi aspetto altri mesi di fango, di persecuzione e diffamazione giudiziaria”.

Il Pm De Pasquale ha “un pregiudizio politico”. Lo afferma Silvio Berlusconi, sul processo Mills. Berlusconi definisce il processo “una diffamazione giudiziaria”.

Berlusconi pensa che il processo Mills finirà con la prescrizione e che si tratti di “una persecuzione e diffamazione giudiziaria”.

L’ex Presidente del Consiglio nega di avere pagato Mills per la sua testimonianza. “Mills testimoniò contro di me – dice Berlusconi – perché avrei dovuto pagarlo? Questo processo è fondato sul nulla”. Berlusconi attacca il collegio giudicante: “Ha ascoltato solo i testimoni dell’accusa e non quelli della difesa. Questa è malagiustizia”.

“Che la riforma della giustizia sia necessaria, lo vedono anche i ciechi”. Berlusconi plaude all’intervento del Presidente della Repubblica Napolitano al Csm, che ha invitato i giudici ad esternare di meno.

“La Lega in primavera intende andare da sola, ma sono certo che la collaborazione continuera’”.

Il Pdl sosterrà il Governo Monti “fino a quando attraverso questo Governo potremo portare in Parlamento le riforme indispensabili per il nostro Paese. Riforme, per la cui realizzazione, noi ci siamo messi da parte”.

Berlusconi cita le riforme necessarie: architettura istituzionale dell’Italia (fra cui numero dei parlamentari, poteri del premier e Corte Costituzionale), lavoro, giustizia, fisco.

© Riproduzione Riservata

Commenti