Il presidente della Provincia: “nessuna presentazione del cartellone alla Bit. Basta polemiche, adesso il silenzio”

Nanni Ricevuto

La querelle su Taormina Arte non finisce di riservare colpi di scena e ribaltamenti di fronte. Il sindaco di Taormina e presidente del Comitato TaoArte, Mauro Passalacqua, lunedì, aveva annunciato l’imminente presentazione del cartellone alla Bit di Milano il 17 febbraio (ore 12).

Il primo cittadino, al contempo, aveva anche confermato ufficialmente la decisione del Comitato di non nominare direzioni artistiche e la volontà di allestire un programma basato su eventi sponsorizzati, autofinanziati e quindi a costo zero per TaoArte.

Sulla questione è intervenuto ieri il presidente della Provincia regionale di Messina, Nanni Ricevuto: “Adesso non è più tempo di polemiche e la sola cosa certa è che faremo un programma di alto livello. E’ importante l’apporto di tutti, c’è una manifestazione che va sostenuta in modo incondizionato”. “Alla Bit, dove la nostra Provincia avrà un suo spazio – afferma Ricevuto – non ci sarà la presentazione del programma di Taormina Arte. Ci stiamo lavorando ma al momento non c’è nulla di definito o approvato. Ora parlerei di “consegna del silenzio”. Bisognerà cioè fare il punto della situazione, mettendo intanto uno stop alle conflittualità che non fanno bene alla rassegna”.

Ricevuto sta cercando di mediare nella contesa che si è scatenata, con toni aspri, tra Passalacqua ed Enrico Castiglione, che dal 2007 in poi ha ricoperto la carica di direttore artistico della sezione Musica e Danza, e adesso è al centro di un “giallo” sulla durata del contratto. Da una parte il sindaco di Taormina ritiene sia scaduto l’impegno di Castiglione, dall’altro l’artista rivendica il suo rapporto di lavoro sia ancora in essere.

E Ricevuto lunedì si è recato a Roma, ha parlato con Castiglione e sta cercando di mediare le posizioni tra il regista e Passalacqua. Sulle tensioni di questi giorni incombe, per altro, la “spada di Damocle” di un contenzioso che Castiglione potrebbe intentare nei confronti di TaoArte. Non è escluso ci possa quindi essere un incontro chiarificatore per fare luce sulla diatriba e scriva la parola fine alle liti.

Intanto il programma estivo resta ancora un enigma: o forse no.

Chi ha già fatto pervenire delle proposte ufficiali al Comitato Taormina Arte, per quanto concerne la sezione della Musica e Danza, è il maestro Alberto Veronesi. In una nota inviata agli uffici di TaoArte (e che risale all’8 gennaio scorso), l’Associazione Onlus Sviluppo Sinfonico Siciliano – con atto a firma di Veronesi – ha proposto il seguente programma: martedì 7 agosto “Rigoletto” (regia di Pier Luigi Pizzi), giovedì 9 agosto “Traviata”, con Mariella Devia e Massimiliano Pisapia, regia di Henrick Brokhaus; sabato 11 agosto “Carmen”, con Anita Rachesvili e Jonas Kaufman, regia di Emma Dante; martedì 14 agosto “Rigoletto”; giovedì 16 agosto “Traviata”; sabato 18 agosto “Carmen”.

Si tratterebbe, a quanto pare, di proposte di spettacoli nei quali Taormina Arte non avrebbe a proprio carico oneri economici e che rientrerebbero insomma nei criteri di eventi sponsorizzati che ha chiesto il Comitato per l’allestimento del cartellone spettacoli per l’estate 2012.

Ovviamente sono dei titoli operistici posti al vaglio di TaoArte, che dovrà decidere se inserire i suddetti eventi nel programma che in tempi brevi dovrà essere per forza di cose definito.

In base all’esito della diatriba al momento in atto, invece, si saprà se verranno poi confermate o se salteranno le due opere già a suo tempo annunciate pubblicamente da Enrico Castiglione con il Comitato, ovvero “Bohème” (10 e 12 agosto) e “Il barbiere di Siviglia” (24 e 26 agosto, con la regia di Woody Allen). Infine, nella sezione Cinema risalgono in queste ore le quotazioni di Laura Delli Colli per la successione a Deborah Young.

© Riproduzione Riservata

Commenti