Una nuova ricerca ha rivelato che lo zucchero sarebbe “tossico”: la richiesta che arriva dai medici americani 

lo zucchero nel caffè fa male?

Chi l’avrebbe mai detto? Un cucchiaio di zucchero sarebbe in grado di alterare il contenuto dei medicinali. Inoltre, è in grado di fare salire la pressione del sangue e il colesterolo, aumentando il rischio di problemi di fegato, obesità, disturbi cardiaci e diabete.

Lo zucchero e altri dolcificanti sono di fatto così tossici per il corpo umano che i governi di tutto il mondo dovrebbero sottoporli a leggi severe come quelle sull’alcol. E’ la tesi dei uno studio pubblicato sull’ultimo numero della rivista Nature dai ricercatori dell’University of California, San Francisco.

Gli esperti propongono di introdurre regole come tassare tutti i cibi e le bevande che includono zucchero aggiunto, vietandone la vendita vicino alle scuole e ponendo dei limiti di età alla possibilità di acquistarli.

Per quanto la proposta sembri paradossale, i ricercatori citano numerosi studi e statistiche per sostenere che lo zucchero è pericoloso per la società proprio come l’alcol e il tabacco. A finire nel mirino in particolare è il saccarosio, un composto di glucosio e fruttosio presente nello sciroppo di granoturco e nello zucchero da tavola realizzato grazie a zucchero di canna e barbabietole. Negli Usa del resto oltre i due terzi della popolazione sono in sovrappeso, e la metà di essi sono obesi.

Circa l’80% delle persone obese sono destinate ad avere il diabete o disordini metabolici e una vita più corta della media. Mentre, sempre secondo gli autori della ricerca pubblicata su Nature, circa il 75% dei fondi della sanità Usa sono spesi per curare malattie causate da una dieta poco equilibrata. Secondo l’Organizzazione Mondiale della Sanità, in tutto il mondo gli obesi superano abbondantemente le persone denutrite.

© Riproduzione Riservata

Commenti