Il presidente degli imprenditori siciliani, Ivan Lo Bello “tende la mano” al dialogo con gli autotrasportatori

Ivan Lo Bello

“Chi mi conosce bene sa che non lancio allarmi e che odio la retorica. Spero si chiarisca definitivamente il fatto che il mio era un allarme per tutelare la manovra dei forconi e non certo per delegittimarla. Molto volentieri cercherò di contattare il gruppo dirigente del movimento per fare un incontro con loro e discutere il merito delle questioni e la discussione puo’ anche essere estremamente positiva”. Lo ha detto il presidente di Confindustria Sicilia, Ivan Lo Bello.

Intervistato da Radio radicale, Lo Bello ha chiarito le sue posizioni dopo le polemiche emerse sulle sue denunce di infiltrazioni mafiose all’interno del movimento che in Sicilia paralizzò l’isola per diversi giorni in seguito al fermo dei tir e degli agricoltori.

“Comprendo le loro ragioni -ha aggiunto Lo Bello- e sono disponibile anche a supportarle e credo di poter dar loro qualche consiglio, un contributo. Sono contento -ha concluso- che oggi la protesta possa ragionevolmente proseguire senza il pericolo di rilevanti infiltrazioni mafiose”.

[youtube]http://www.youtube.com/watch?v=-dstOKsHZIA&feature=player_embedded[/youtube]

© Riproduzione Riservata

Commenti