Al “Chiambretti Sunday Show” subito clima rovente con l’inatteso (?) spogliarello di simpatizzanti del “Femen”

Piero Chiambretti e le "Femen"

Fuori programma nella puntata del “Chiambretti Sunday Show” di domenica. Alcune ragazze simpatizzanti della “Femen” si denudano in trasmissione mostrando le modalità di protesta del loro movimento.

Vani i tentativi del mattatore della trasmissione per coprirle.

Tre ragazze ucraine a tutti gli effetti aderenti alla “Femen” avrebbero dovuto partecipare alla registrazione del “Chiambretti Sunday Show”.

Poi, all’ultimo – come riporta la redazione di News Mediaset – è giunta alla redazione la notizia della loro defezione per poi scoprire che erano state arrestate mentre, in topless, manifestavano a Davos, in Sivizzera.

Volevano entrare all’interno del forum che ogni anno riunisce manager, banchieri e leader politici di tutto il mondo in occasione del “World Economic Forum”. Le tre si sono spogliate al gelo per cercare di richiamare l’attenzione dei leader mondiali sui più poveri.

Alla puntata hanno quindi partecipato altre ragazze simpatizzanti del movimento che, come le loro colleghe arrestate, hanno deciso di spogliarsi e protestare. La Femen è un gruppo di attiviste diventato famoso in Ucraina e nel mondo per le brevi manifestazioni contro il sessismo e altre discriminazioni sociali, che le donne adepte portano avanti in topless.

Ma la prima puntata del “Chiambretti Sunday Show” si è addentrata anche nel mondo gay e ha proposto anche altri momenti “forti”, come la storia di un Giuseppe diventato Vittoria… Un attore che oggi è attrice…

© Riproduzione Riservata

Commenti