La corsa all’Eliseo si fa dura: il socialista Hollande nei sondaggi al 30%, il presidente al 23%, Bayrou è al 14%

Nicolas Sarkozy

La paura si rafforza, il consenso si indebolisce e la corsa di Nicolas Sarkozy verso un rinnovo del mandato presidenziale rischia di trasformarsi in una scalata estrema.

I sondaggi sulla sua popolarità così come quelli sulle intenzioni di voto non decollano, al punto che qualcuno nell’entourage del presidente francese, che ancora non è ufficialmente candidato, già ipotizza scenari di sconfitta alle elezioni di aprile e maggio prossimi.

“La situazione per Nicolas Sarkozy ormai è compromessa, lo vedono tutti. Adesso tocca a lui prenderne atto”, ha dichiarato uno degli sfidanti, il centrista Francois Bayrou, che i sondaggi piazzano in quarta posizione con il 12 – 14% delle preferenze. Il capo di stato e leader del partito di maggioranza Ump raccoglierebbe il 23% al primo turno, previsto il 22 aprile, contro il 30% per il suo principale avversario, il socialista Francois Hollande.

La sicurezza manifestata nelle ultime settimane dall’entourage di Sarkozy si trasforma lentamente in cautela, tanto che nel corso di una visita nella Guyana francese, lo stesso presidente ha evocato davanti ai giornalisti l’ipotesi di una sconfitta: “Se sarò battuto cambierò completamente vita, non sentirete più parlare di me”.

© Riproduzione Riservata

Commenti