La stampa spagnola contro lo Special One, che si avvia all’addio al Real, e lo paragona al capitano di Concordia

Josè Mourinho

Madrid carica contro Mou, e stavolta tira fuori una vocazione “alla Schettino”. Una predisposizione a fuggire quando la barca affonda, proprio come il capitano Schettino della Costa Concordia. E’ quella che, secondo ‘As’, avrebbe Josè Mourinho, allenatore in preda a una crisi di nervi dopo l’ennesimo fallimento nell’eterna sfida contro il Barcellona.

Non usa mezzi termini il quotidiano spagnolo, notoriamente vicino alla causa del Real Madrid. “Mourinho, una vocazione alla Schettino”, titola un articolo del giornale iberico, nel quale si analizza l’attitudine del tecnico portoghese ad andarsene quando capisce che le cose non vanno più come dovrebbero. La situazione del Real, in realtà, non può considerarsi negativa. La squadra è prima in classifica con cinque punti sui rivali del Barcellona, ed è reduce da un sonoro 4-1 all’Athletic Bilbao.

In Champions League si è qualificata agli ottavi. Una stagione di tutto rispetto, insomma. Il ‘ma’, in questo caso, è rappresentato dal ko in Coppa del Re contro il solito Barça. Il 2-1 subito in casa al ‘Santiago Bernabeu’ da parte di Messi e compagni ha minato l’incrollabile fiducia della squadra e dei tifosi nello ‘Special-One’. E Mourinho se ne è accorto. Fischi a parte, sottolienano in Spagna, l’allenatore lusitano ha percepito di non essere più inattaccabile.

Anche lo scorso anno, in questo periodo, fece trapelare l’intenzione di lasciare a fine stagione. In quel caso la ‘minaccia’ era rappresentata da Jorge Valdano, all’epoca direttore generale del club e un ostacolo alla libertà d’azione. “O io o lui”, disse Mou alla dirigenza madridista, che poi scelse di tenere il portoghese.

Ora, però. Mourinho sembra tornato a prospettare un suo addio a fine stagione. Alcuni giocatori, come Sergio Ramos, e una parte dei tifosi, sembra ancora dalla parte dello Special-One ma, comunque, lui potrebbe decidere di andare via a giugno. A Madrid, scrive ancora ‘As’, nessuno si strapperà i capelli in questo caso. Intanto, però, c’è da affrontare di nuovo lo spettro Barcellona. Si gioca il ritorno di Coppa al Camp Nou, e i madridisti chiedono una sola cosa a Mourinho: coraggio.

© Riproduzione Riservata

Commenti