Vigili urbani hanno accertato oltre 10 mila infrazioni al Cds: incasso 696 mila euro di proventi contravvenzioni

Polizia municipale

Si conferma un momento molto sentito in città la festa di S. Sebastiano, il santo patrono dei Vigili Urbani. I massimi rappresentati locali delle istituzioni e delle Forze dell’Ordine, autorità militari e civili ma anche personalità politiche e i cittadini, hanno preso parte all’undicesima Festa del Corpo della Polizia Municipale.

Per l’occasione il Comandante Agostino Pappalardo ha reso noti i risultati dell’attività operativa svolta nell’anno 2011 dai vigili urbani. Sono intervenuti, inoltre, il presidente del Consiglio Eugenio Raneri e l’assessore alla Viabilità, Carmelo Valentino.

Le persone denunciate, nell’anno appena trascorso, dai vigili urbani all’Autorità Giudiziaria per vari reati sono state 39, di cui 8 per immigrazione clandestina nel territorio nazionale, e una di esse è stata avviata per l’espulsione, 4 persone denunciate per l’esercizio abusivo della professione sanitaria (le massaggiatrici abusive che spesso si trovano nelle spiagge del litorale), 4 persone denunciate per falso in atto apubblico e una per abuso d’ufficio, 2 per discarica abusiva; i sopralluoghi edilizi effettuati sono stati 46; 39 le persone denunciate per violazioni alla normativa urbanistica; 7 cantieri sottoposti a sequestro cautelare; 26 trattamenti sanitari obbligatori; 16 incidenti stradali rilevati di cui 6 con feriti e 10 con soli danni ai mezzi; Il dato complessivo del fenomeno infortunistico non suscita particolare allarme, soprattutto per la mancanza di incidenti mortali ed anche per la netta riduzione dei sinistri rilevati.

Nel complesso, le violazioni al Codice della strada, accertate nel 2011 dalla Polizia municipale, sono state 10 mila 266, di cui 139 per la sosta negli spazi riservati alle persone diversamente abili, 2060 infrazioni per la sosta negli spazi riservati ai possessori di pass. Rispetto al 2010 si sono evidenziate 90 violazioni in più accertate. I veicoli sequestrati o sottoposti a fermo amministrativo sono stati 9, quelli rimossi 234 e sottoposti a blocco 244.

Le segnalazioni effettuate per decurtazioni di punti dalla patente sono state pari a 174 punti; 47 violazioni ai regolamenti amministrativi e comunali; 52 sequestri di merce ad ambulanti abusivi di cui 4 di ingente quantità eseguiti nel corso di indagini per il reato di ricettazione e contraffazione dei marchi. Gli impegni di spesa assunti per le spese correnti sono state pari a 312 mila euro: le somme incassate per i proventi contravvenzionali ammontano a 696mila euro.

Si registra una diminuzione, in tal senso, rispetto al 2010 di 123mila euro. Occorre anche tenere conto che sono in corso le procedure per la definizione “agevolata” delle sanzioni per le violazioni al codice della strada, accertate sino al 2004 (il condono), sulla base della delibera consiliare n.67 del 9 settembre 2010.

© Riproduzione Riservata

Commenti