Ore 22.12, la Concordia ha già impattato con lo scoglio. Capitaneria contatta l’equipaggio, che nega l’emergenza

i passeggeri con il giubotto

Il prologo alla tragedia, il primo momento simbolo delle bugie di chi comandava la Costa Concordia. Dall’impatto con lo scoglio, alle 21.45, è passata quasi mezz’ora – per la precisione, 27 minuti – quando avviene la prima telefonata tra la Capitaneria di Porto di Livorno e la nave “Costa”.

In quella telefonata, alle 22.12, da bordo negano l’emergenza, si parla di “un semplice black out e di verifiche in corso”. Anche quando si chiede se è vero che i passeggeri abbiano indossato i giubbetti di salvataggio, dalla nave continuano ad essere evasivi: “stiamo verificando le condizioni”, ripete l’ufficiale, anche un po’ stizzito.

Questa la trascrizione della conversazione, trasmessa da Sky Tg24, tra l’ufficiale della Guardia costiera e quello della nave: non si tratta né di De Falco, né di Schettino, protagonisti successivamente della telefonata che ha fatto il giro del mondo.  

Capitaneria: Buonasera Costa Concordia, cortesemente, avete dei problemi a bordo voi?

Costa Concordia: Sì, affermativo. Abbiamo un black out a bordo e stiamo verificando le condizioni.

Capitaneria: Avete necessità di assistenza o per il momento rimanete lì in zona isola del Giglio?

Costa Concordia: Sì affermativo, rimaniamo qui in zona a verificare il black out.

Capitaneria: Che tipo di problema, solamente il generatore? Perché i carabinieri di Prato hanno ricevuto la telefonata del parente di un marittimo che diceva che durante il pranzo gli è cascato tutto in testa.

Costa Concordia: No, negativo. Abbiamo un black out e stiamo verificando le condizioni a bordo.

Capitaneria: I passeggeri dicono che avete fatto indossare i giubbotti di salvataggio, è corretto?

Costa Concordia: Ripeto, stiamo verificando le condizioni del black out, stiamo verificando le condizioni del black out.

Capitaneria: Da quanto tempo avete questo black out?

Costa Concordia: Circa 20 minuti.

Capitaneria: Ok, teneteci informati sulla situazione.

Costa Concordia: Affermativo, vi teniamo informati.

[youtube]http://www.youtube.com/watch?v=oJ93IxpKmoU[/youtube]

© Riproduzione Riservata

Commenti