Dopo 131 anni l’azienda simbolo della fotografia nel mondo si è dovuta arrendere a crisi economica e debiti

Kodak in fallimento

Un grande simbolo che tramonta. Finisce in bancarotta una delle icone mondiali della fotografia. La Kodak, dopo mesi di sofferenza finanziaria ha gettato la spugna e ha richiesto la bancarotta assistita.

L’ex colosso americano delle immagini che non ha saputo rinnoversi di fronte all’avvento delle nuove tecnologie, è stata piegata dalla mancanza di liquidità e dall’incapacità di vendere i suoi 1.100 brevetti. Per questo ha dovuto chiedere il Chapter 11 ovvero l’amministrazione controllata.

Fondata 131 anni fa e con 19.000 dipendenti, la Kodak ora continuerà ad operare grazie al finanziamento da 950 milioni di dollari che si è assicurata da Citigroup.

L’azienda, nonostante gli sforzi, non è riuscita a risanare i conti con la vendita dei brevetti e anzi dal 2007 in poi ha continuato ad accumulare perdite, nonostante avesse deciso di dare l’addio al settore fotografico per puntare su fotocopatrici e stampanti ancora richieste dal mercato.

© Riproduzione Riservata

Commenti