Il Porto avrebbe accettato l’offerta fatta dai bianconeri: accordo per 12 milioni. Adesso la firma del colombiano

Fredy Guarin

E’ praticamente fatta per Guarin alla Juventus. Ancora in cerca di un centrocampista di sostanza, in grado di interpretare sia il ruolo di interno nel 4-4-2 sia quello di mezzala nel 4-3-3, la dirigenza della Juventus, stando alle indiscrezioni provenienti dai media portoghesi, avrebbe incassato questa sera il “sì” del Porto sul colombiano Fredy Alejandro Guarin.

Da giorni ormai viene indicato come obiettivo primario. E l’edizione odierna di Record riporta i rumours inerenti il buon andamento della trattativa tra la Vecchia Signora e il Porto, con il management di quest’ultimo dichiaratosi disposto ad accettare l’offerta in denaro per il cartellino del giocatore.

Seguito da numerosi club di rilievo, tra cui peraltro Inter e Roma, rimarrebbe in ogni caso da verificare l’intenzione di Guarin, attualmente legato ai Dragões fino al giugno 2014, di sposare il progetto tecnico bianconero. Ma Guarin anche su questo si è sbilanciato: “o vado alla Juve o non accetto nessun’altra destinazione”.

La richiesta dei Dragoes è scesa dai quindici ai tredici milioni, con la Juve che propone un prestito oneroso con diritto di riscatto per complessivamente undici. A 12 milioni si chiude. Forbice ristretta, con il procuratore Marcelo Ferreyra e Rocco Dozzini che dovranno giocare sul Porto per guadagnare un ulteriore sconto – e il permesso di giocare a Torino nei prossimi mesi. Le uniche perplessità derivano dalla mancanza di minutaggio negli ultimi mesi: il sudamericano è assente dai campi da gioco dal 5 novembre per infortunio.

Tra la Juve e Guarin il “matrimonio” è comunque ormai prossimo. Forse domani sarà la giornata decisiva per chiudere la trattativa e definire il passaggio del centrocampista colombiano in bianconero. Ora manca soltanto la firma.

© Riproduzione Riservata

Commenti