Ventotto assicuratori copriranno i danni della nave di Costa: “il più grande incidente marittimo della storia”

la nave "Concordia" prima del naufragio

La nave Costa Concordia, il cui naufragio sull’Isola del Giglio ha provocato finora almeno undici morti accertati, è assicurata per 395 milioni di euro. E’ quanto ha appreso la France Presse da fonti concordanti, mentre un assicuratore parla del più grave incidente marittimo della storia.

Non meno di 28 assicuratori sono collegati per garantire la copertura dei danni subiti dalla nave, ha precisato un assicuratore, sotto copertura di anonimato. L’importo garantito per Costa Concordia corrisponde circa al 10 per cento dei premi versati ogni anno dagli armatori su questo mercato, ossia tra i 5 e i 6 miliardi di dollari (a parte i battelli da pesca, la navigazione fluviale e quella di diporto), secondo l’assicuratore.

Tre tipi di copertura possono entrare in gioco per una nave: l’assicurazione della nave stessa (corpo marittimo), la responsabilità civile e l’assicurazione per le merci trasportate. La responsabilità civile riguarda tutti i danni causati ai terzi, passeggeri, equipaggio o residenti sulla costa (inquinamento). Tradizionalmente, è coperta dagli armatori stessi, che si riuniscono in assicurazioni mutue per mettere i rischi in comune.

© Riproduzione Riservata

Commenti