La presidente di Confindustria: “reintegro è anomalia italiana. Pronti all’incontro con il ministro Fornero”

Emma Marcegaglia

Il reintegro nel posto di lavoro previsto dall’articolo 18 dello Statuto dei lavoratori è un’anomalia del sistema italiano secondo la numero uno degli industriali, Emma Marcegaglia.

“Il reintegro esiste formalmente anche in qualche altro Paese europeo ma sostanzialmente non viene usato”, ha detto, anticipando i dati che porterà all’incontro con il ministro del Lavoro, Elsa Fornero. Dati che emergerebbero da un confronto con gli altri Paesi europei.

Al termine del direttivo degli industriali, che ha visto un’ampia partecipazione, il presidente di Confindustria ha comunque sottolineato che “l’articolo 18 è un tema molto ideologico e noi non vogliamo affrontare il tema dal punto di vista ideologico”. Nel capitolo “flessibilità in uscita” in Italia si evidenziano “anomalie” proprio rispetto agli altri paesi dell’Europa, ha sottolineato. Infatti “il reintegro – ha ribadito – non è sostanzialmente utilizzato”.

E la Marcegaglia ha citato il caso della Francia dove il reintegro viene usato “solo per i licenziamenti discriminatori”. Il numero uno degli industriali ha dunque spiegato che al ministro del Lavoro verranno presentati “una serie di dati” che “dimostrano il grande problema di competitività che il Paese ha” e, poi, “un documento abbastanza ampio su un benchmark con altri paesi europei”.

© Riproduzione Riservata

Commenti