Il centrocampista della Roma: “non voglio parlare per scatenare inutili polemiche. Però ho già le idee chiare”

Daniele De Rossi

Il bivio ormai è vicino. “Capitan Futuro” resterà a Roma o andrà via?

Daniele De Rossi contro il Chievo è stato protagonista dell’ennesima gara tutta sostanza e lucidità a centrocampo. Luis Enrique gli ha anche concesso la standing ovation del suo pubblico magari per fargli capire una volta di più quanto il pubblico della Capitale lo ami e desideri che il numero 16 si leghi a vita alla squadra della sua città.

“So benissimo che tutti vogliono sapere quale sarà il mio futuro ma io non ne voglio parlare. Posso dire che ho le idee chiare continuo a lavorare come sto facendo perché mi sto togliendo grandissime soddisfazioni. Che significa avere le idee chiare? Significa essere consapevoli di essere quello che si dice e quello che non si dice. In questa città una parola in più scatenerebbe quello che non voglio scatenare, c’è un’attenzione mediatica che non dico spaventa ma mi fa impressione perché io sono uno che se non è abituato a stare in prima pagina o in tv e ci sta benissimo lo stesso. Per me l’importante è che la Roma vinca e non c’è bisogno di una standing ovation per testimoniare l’affetto che ho con questo pubblico”.

De Rossi ha anche speso parole importanti per Luis Enrique con il quale il feeling è sempre maggiore: “Con Luis Enrique ho un ottimo rapporto, mi trovo veramente da dio con lui: da quando c’è lui la squadra gioco a meraviglia e la sua idea di calcio è davvero esaltante”.

E’ Francesco Totti in primis a spingere per la permanenza di De Rossi in maglia giallorossa. Il capitano romanista ha detto: “Daniele per quanto ne so vorrebbe restare”.

Più che dai soldi, il campione di Ostia è tentato dalla possibilità di un’esperienza all’estero con una “big” del calcio europeo. In questo senso potrebbe esserci una sorpresa rispetto alle previsioni di questi giorni. Non tanto il Manchester City, quanto il Real Madrid potrebbe essere il club che alla fine uscirebbe allo scoperto per il centrocampista.

Ad oggi le probabilità di un rinnovo con la Roma sono ridotte al lumicino. Soprattutto l’agente di De Rossi punta a salutare la società capitolina. Ad ogni modo si tenterà di portare avanti la trattativa per una soluzione che possa convenire ad entrambe le parti. Che tradotto in parole povere significa: un rinnovo “mascherato” e poi rescissione a giugno.

© Riproduzione Riservata

Commenti