Consegnati i riconoscimenti ai personaggi che hanno dato lustro alla “Perla”. Gran pienone al Palacongressi

la consegna del premio al "mitico" Salvatore Martorana

Applausi e momenti emozionanti, in un PalaCongressi gremito in ogni ordine di posti, per la quarte edizione dell “Premio Città di Taormina”. L’evento, organizzato dal Comune di Taormina e a cura della presidenza del Consiglio (sovrintesa da Eugenio Raneri), anche quest’anno, è stato assegnato a personalità che si sono distinte nel proprio impegno elevando l’immagine della “Perla dello Jonio”.

Sono stati premiati per l’occasione il tenore taorminese Adolfo Filistad, Egisto Scimone (fratello del “mitico” Chico e protagonista degli “anni d’oro” di Taormina nelle notti de “La Giara”), le Suore Francescane Missionarie di Maria e Salvatore Martorana, storico albergatore taorminese. La serata in programma è stata allietata da momenti musicali con le esecuzioni dell’Orchestra a Plettro Città di Taormina (diretta dal maestro Antonino Pellitteri) ed il Coro Francescano, e l’Associazione Danza Taormina.

Il riconoscimento dato, ricordiamo, è una statuetta della Centauressa, simbolo della città, per l’occasione ideata e realizzata dalle pregiate mani delle orafe di ”Alvaro e Currenti”.

Assegnato anche il “Premio Enrico Lo Turco” 2011 (a cura dell’Associazione Albergatori di Taormina) all’albergatore Francesco Moschella, e una Borsa di Studio in memoria di Flaviana Ferri (compianta figura di rilievo della storia recente di Taormina) ad Antonino Campagna dell’I.I.S.S. di Taormina e Emanuela Pizzolo del Liceo Classico “S. Maria di Gesù Redentore” di Taormina.

Una targa è andata infine al giovane tenore Federico Parisi, ed al personale dell’acquedotto di Taormina. La cerimonia presentata da Daniela Di Leo, ha visto la presenza anche di Saretto Bambara e “Sbirula”.

Nel corso dell’evento c’è stato spazio, inoltre, per il Proyecto Corazon (con la partecipazione di Daniel Zappa), l’Associazione Imprenditori per Taormina e l’Associazione “Arte&Cultura a Taormina

© Riproduzione Riservata

Commenti