Moratti e Branca danno l’assalto finale a Carlitos. City furioso con il Milan per le foto di Rio: Galliani bocciato   

Carlos Tevez

Ci siamo, il conto alla rovescia è già scattato: l’Inter sta per sferrare l’assalto decisivo a Carlitos Tevez. Il via libera definitivo lo ha dato Massimo Moratti, relazionato da Marco Branca sulla sua missione londinese. «Anch’io a pranzo con l’argentino? Direi di no», ha risposto, ieri sera, ridendo il presidente nerazzurro.

Quando, invece, gli è stato chiesto della rabbia del Milan per l’inserimento interista, ha salutato («Arrivederci») e se n’è andato. Una bella differenza rispetto a prima di Natale quando sosteneva che i termini economici dell’operazione erano inaccettabili.

Già oggi dovrebbero riprendere i contatti col City, comunque impegnato nel delicato e sentitissimo derby di FA Cup con lo United. Poi tra domani e martedì è già stata messa in preventivo una nuova missione in Inghilterra, finalizzata stavolta a mettere per iscritto tutti gli accordi. Le distanze non sono eccessive: si comincia da una richiesta di 30 milioni di euro, contro un’offerta da circa 27.

Da parte del club inglese, peraltro, c’è la disponibilità a spalmare il pagamento del cartellino in diverse rate pluriennali. L’obiettivo della società nerazzurra è quello di raggiungere quanto prima un accordo con il City. Con in pugno l’intesa con lo sceicco Mansour e i suoi dirigenti, in corso Vittorio Emanuele sono convinti di riuscire a spezzare anche l’asse tra il Milan e la coppia Joorabchian-Tevez.

L’apice di questo braccio di ferro rossonerazzurro, dunque, arriva proprio nella settimana dell’attesissimo derby di domenica prossima. Fra domani e martedì il Manchester City darà il suo parere sulle offerte dei due club milanesi. Il verdetto dei Citizens condizionerà pesantemente la trattativa che, comunque, è giunta ormai a una svolta importante.

L’ad del Milan, Galliani, è tornato ieri da Rio de Janeiro dalla lunga vacanza-lavoro dove ha tenuto costantemente sotto controllo la situazione, diventata piuttosto complicata per il Milan da quando c’è stato l’inserimento concreto dell’Inter. «Abbiamo l’accordo con Tevez, ora c’è in corso una trattativa con il Manchester City e aspettiamo una risposta» ha detto Galliani alla Malpensa. Ben conscio, però, che la sua proposta al City (prestito gratuito di Tevez fino a giugno; obbligo di riscatto, a 24 milioni di euro, condizionato però dalla cessione di uno fra Pato e Robinho) non potrà essere accettata dal City. Il numero 2 di via Turati ha anche puntualizzato che «non c’è nessuna trattativa per la cessione di Pato» .

È chiaro che per avere qualche chance di prevalere sull’Inter, il Milan deve cambiare strategia. Innanzitutto partendo dall’offerta al City, che deve bilanciare quella dell’Inter (il club nerazzurro è già salito a quota 27 milioni) ma soprattutto deve garantire l’obbligo del riscatto nel prossimo luglio. Difficilmente, però, la società rossonera potrà competere, allo stato attuale delle cose, con l’Inter. Anche perchè la disponibilità economica delle casse di via Turati è ridottissima.

[youtube]http://www.youtube.com/watch?v=qw6_GGoUSCY[/youtube]

© Riproduzione Riservata

Commenti