Il nipote di Robert si candida al Congresso. Dal 2010 la famiglia era ormai assente, dopo 64 anni consecutivi

Joseph P. Kennedy III

La dinastia Kennedy, che non ha un rappresentante al Congresso dal 2010, potrebbe tornare presto ai vertici della politica con uno dei nipoti di Robert Kennedy. Joseph P. Kennedy III, trentunenne figlio dell’ex deputato Joe Kennedy, ha annunciato che vuole candidarsi al seggio alla camera bassa lasciato vacante da Barney Frank, presidente della commissione Finanze, che non si ripresenterà alle elezioni a novembre. Il rampollo della dinastia, laureato in legge a Harvard, lavora nell’ufficio del procuratore distrettuale della contea di Middlesex, appena fuori Boston.

Joseph III è il primo a entrare in politica nella quarta generazione della famiglia, che dal 1947 ha avuto rappresentanti alla Camera, al Senato o alla Casa Bianca per 64 anni consecutivi. Oggi l’unico membro del clan a ricoprire una carica elettiva è Bobby Shriver, fratello di Maria, sorella di John e Robert ed ex moglie di Arnold Schwarzenegger. Fa il sindaco di Santa Monica, sobborgo di Los Angeles.

Nel 2009 era morto, vittima di un tumore al cervello, il patriarca del clan, il senatore Ted Kennedy. L’anno successivo suo figlio e ultimo Kennedy al Congresso, il deputato Patrick, aveva deciso di non ricandidarsi per dedicarsi invece alla disintossicazione dall’alcool e dai farmaci.

© Riproduzione Riservata

Commenti