Anche in Sicilia la gente incredula e arrabbiata per le cifre, a dir poco eccessive, che percepiscono i deputati

la casta non molla lo stipendio

Le tasse sono sempre in agguato, un giorno ne spunta una e quello successivo poi un’altra ancora. La gente non ce la fa più e nel mentre i politici si arroccano a difesa dei loro emolumenti “dorati”.

All’indomani della pubblicazione dei dati dell’indagine sui costi della politica italiana che vedrebbe le indennità lorde dei parlamentari nazionali come le più alte di Europa, la polemica, l’ennesima nel nostro Paese, è ancora molto accesa.

In questa querelle, nonostante le prese di posizione ora di diversi deputati che provano in parte a smentire, i politici “difendono” i loro stipendi. I cittadini, invece, propongono cure dimagranti non più al proprio portafoglio, ma a quello della cosiddetta “casta”.

Si allarga sempre più il gap fiduciario fra la politica e i cittadini che non le mandano a dire su tutto quel che di ingiusto e immorale sta accadendo, ormai da troppo tempo in Italia. E la Sicilia non fa per niente eccezione.

 [youtube]http://www.youtube.com/watch?v=F1uh2gnKDd8&feature=player_embedded[/youtube]

© Riproduzione Riservata

Commenti