L’allenatore del Barcellona non rinnoverà il contratto: “sogna” il nostro Paese e l’Inter è pronta ad accoglierlo

Pep Guardiola

Pep Guardiola a un bivio: su quale panchina siederà il prossimo anno? Resterà al Barcellona o cambierà?

L’allenatore mantiene il massimo riserbo, rimanda ogni annuncio e tiene in fibrillazione i club di mezza Europa.

Lo vorrebbero in tanti sulla loro panchina, compreso quel Massimo Moratti che da tempo sogna di affidargli la sua Inter.

Se, come sembra possibile o probabile, Guardiola saluterà i blaugrana, saranno proprio i nerazzurri e il Manchester United a contendersi il coach blaugrana.

Dopo aver esaltato le doti di Bielsa, indicato come suo possibile successore al Barça, e tessuto le lodi di Ferguson, che potrebbe lasciargli la panchina dei Red Devils, Guardiola ha confermato di non aver ancora deciso cosa farà la prossima estate. Un’incertezza che stuzzica anche Moratti, da sempre estimatore dell’ex giocatore di Brescia e Roma.

Per Guardiola – come evidenziano le indiscrezioni di mercato di News Mediaset – la sfida della Serie A potrebbe essere ancora più affascinante e stimolante di quella in Premier League. Perché dopo aver dominato con il Barcellona dei sogni, vincere in Europa con i nerazzurri sarebbe la sua consacrazione definitiva. Sarebbe anche l’uomo ideale per far ripartire un nuovo ciclo e cancellare definitivamente l’ombra di Mourinho. Puntando sui giovani e sul gioco.

Proprio in quest’ottica l’Inter ha messo le mani su Juan Jesus, giovane difensore dell’Internacional. Lui stesso ha confermato che nei prossimi giorni sarà in Italia per definire il suo passaggio. Difficilmente, però, si fermerà agli ordini di Ranieri, visto che i centrali abbondano alla Pinetina. Con ogni probabilità verrà girato a Chievo o Bologna.

Più difficile la strada per arrivare subito a Lucas. Per strapparlo al Santos, che lo ha blindato, serve una cessione importante. In attesa di capire cosa vuole realmente fare Sneijder, Zarate sarebbe il principale sacrificato.

© Riproduzione Riservata

Commenti